Giarre: reati ambientali e furto di energia elettrica

I Carabinieri della Compagnia di Giarre coadiuvati dai colleghi del 12°

Nucleo Elicotteri di Catania e dalla locale Polizia Municipale hanno arrestato un 50enne,

del luogo, per riciclaggio e denunciato un 40enne per furto aggravato, ricettazione e


IMGP1290

violazioni delle norme in materia ambientale.

L’arrestato è stato sorpreso ieri sera, all’interno di un fondo agricolo di via Romagna,

mentre smontava la carrozzeria di una “Lancia Y”, risultata rubata.

Nella circostanza i militari estendevano la perquisizione al fondo confinante accertando,

con l’ausilio di tecnici dell’Enel, che l’uomo si era allacciato abusivamente alla rete

elettrica pubblica a servizio del’ attività di auto carrozzeria e demolizione, rinvenendo

altresì parti meccaniche e documenti di mezzi rubati.

Entrambi i fondi sono stati sottoposti a sequestro poiché adibiti illegalmente ad attività

di smaltimento di parti meccaniche di autovetture, batterie esauste e oli motore, mentre

l’arrestato è stato posto ai domiciliari.

Lascia un commento


Translate »