Mondiali 2014, la grande sfida tra Argentina e Germania

Mondiali 2014, la grande sfida tra Argentina e Germania

Di Antonio Galizia – Finalmente conosciamo le finaliste del mondiale brasiliano, dopo  la seconda semifinale, giocata ieri, dove si sono sfidate in campo  l’Argentina e Olanda finita col punteggio di 0-0 ai tempi regolamentari. L’Olanda si schierava con un prudente 3-5-2 con i soliti “assi” olandesi  Robben ,Van Persie e Sneijder, a guidare l’attacco; mentre gli Argentini si schieravano con un 4-4-2 classico,  in avanti  il super fenomeno Messi  coadiuvato da lavezzi e Higuain, prima punta.Partita veramente tesa con poche occasioni da rete da entrambe le parti, la tensione si  è fatta sentire con squadre molto chiuse e poche occasioni da reti. Infatti, dopo i tempi supplementari, a decidere la partita sono stati i calci di rigore con il  doppio  errore degli olandesi (Vlaar e Snaijder), eroe del match  è stato il portiere della Sampdoria che è riuscito a parare due rigori. Nella prima semifinale  la Germania ha “asfaltato”  il Brasile (con un roboante e inedito alle semifinali mondiali)  7-1 , nel primo parziale  infatti la Germania era giàv  in vantaggio di  5 gol (Muller 11, Klose m23 , Kroos 24, Kroos 26, Khedira 29, Schurrle A 69, Schurrle A 79  Oscar (b) 90.) Partita incredibile  con i brasiliani  annichiliti in soli 29 minuti, sono riusciti, infatti, a subire 5 gol.

Ai Brasiliani, che molto probabilmente hanno sofferto la troppa pressione di un popolo  che attendeva con ansia la vittoria finale, a niente è servito l’aiuto della psicologa Regina Bràndao porta fortuna di Felipe Scolari, presente anche durante il vittorioso mondiale del 2002; nessuna attenuante per i Verdeoro,  che perdono malamente, neanche le assenze del capitano Thiago Silva e del trascinatore Neymar.

Domenica  nel mitico stadio Maracanà di Rio ci sarà  la rivincita della finale  del  1986 dove in quella occasione trionfò l’Argentina di Maradona per 3-2, chissà se  l’erede designato del “pibe de oro”,  Messi sarà in grado di trascinare la sua nazionale o se  vincerà il collettivo tedesco.

Alle 21 il calcio d’inizio. Buona visione.

 

Lascia un commento


Translate »