Neo “Distretto Sud-Est”, bacino di due milioni di abitanti

Neo “Distretto Sud-Est”, bacino di due milioni di abitanti

Bianco, “Riunione operativa, sede a San Leone, primi progetti valutati”  

Riunione nella nuova struttura del Centro Polifunzionale di San Leone, presente l’ex ministro Trigilia. Bianco “ Sarà la sede catanese del Distretto”. L’Ateneo sarà socio fondatore. Primi progetti comuni con “Cultura in movimento. Designati gli organismi a titolo gratuito”.

 

Si è svolto oggi il primo incontro operativo del “ Distretto del Sud Est”, l’organismo, tenuto a battesimo dal Presidente della Repubblica Napolitano durante la sua visita a Catania, di cui sono fondatori i Comuni di Catania, Siracusa e Ragusa, insieme alle Camere di Commercio e le province regionali, oggi Liberi consorzi degli stessi territori.

La riunione si è tenuta stamani nella nuovissima struttura del Centro Comunale Polifunzionale di San Leone, ormai quasi pronta, che è stata designata come sede catanese dal sindaco Bianco, per un’ala del fabbricato, del Distretto di Sud Est. “ Il distretto- ha detto Bianco- che mette assieme un bacino di due milioni di abitanti è nato per lanciare progetti comuni del territorio, come soggetto proponente, collaborando, oltre che la Regione, anche con il Governo nazionale e l’Unione Europea che riconosce i distretti nati dal territorio come interlocutori”. Alla riunione c’era anche Carlo Trigilia, ministro della Coesione Territoriale nella passata legislatura, che è stato tra i primi a credere nel valore dell’iniziativa. Erano presenti i sindaci di Catania Enzo Bianco, di Siracusa Giancarlo Garozzo, per Ragusa l’assessore alla Cultura Stefania Campo, i rappresentanti delle Camere di Commercio di Siracusa con il presidente Ivan Lo Bello che è anche vice Presidente di Confindustria, il vice Pippo Gianninoto e Roberto Cappellani, di Catania con il segretario Alfio Pagliaro . Erano presenti in rappresentanza dei Liberi Consorzi (ex Province): Gabriella Emmanuele capo di gabinetto a Siracusa, Biagia Vaccaro e Marina Paternò per Ragusa. Presenti per il comune di Catania il capo di Gabinetto Massimo Rosso, il consulente per i rapporti istituzionali Francesco Marano, per le Politiche comunitarie Luigi Grasso, il responsabile dell’ufficio Politiche Comunitarie Davide Crimi.

Lascia un commento


Translate »