Dispositivo Speciale di Controllo sul tratto autostradale Siracusa-Catania

Dispositivo Speciale di Controllo sul tratto autostradale Siracusa-Catania

Più controlli sulle strade siciliane, infatti, come dalle ultime disposizioni ministeriali,  la Polizia stradale ha  implementato nuovi piani operativi finalizzati al contrasto di attività illecite sulle arterie stradali di pertinenza del Compartimento Polstrada Sicilia Orientale, con una più energica e qualificata presenza sul territorio.

polstrada

A riguardo si fa presente che in data 05.08.2013, a partire dalle ore 08.00 sul tratto della Strada Statale 114, al chilometro 154+100,   presso l’Area di Servizio denominata “Serramendola” in Siracusa ,  è stata pianificata la realizzazione di un apposito servizio congiunto tra personale Polizia Stradale della Provincia di Siracusa unitamente ad  equipaggi dei Distaccamenti  di Noto e Lentini,   con dispositivo posto di blocco, tendenti a contrastare e prevenire le attività delittuose nonché le violazioni al codice della strada.

Nel corso di tale attività, a cui hanno preso parte n.4 pattuglie della Polstrada, coordinati dal  Comandante V.Q.A. Dott. CAPODICASA, sono stati controllati  n. 80 veicoli; identificate n. 80 persone; elevate n. 56 sanzioni amministrative per le violazioni al Codice della Strada, decurtati  n. 213punti  della patente di guida per infrazioni  varie (di cui n. 38 per mancato uso cinture di sicurezza, n.2  uso del telefonino, n. 1 infrazione all’art. 141 C.d.S. per velocità non commisurata alle situazioni ambientali in quanto si immetteva nel tratto predisposto per il posto di blocco ad elevata velocità); sottoposti a  sequestro amministrativo  n.4 veicoli per mancata copertura assicurativa ai sensi dell’art. 193 del Codice della Strada; ritirate n.5 carte di circolazione e n. 2 sospese per mancata revisione del veicolo ai sensi dell’art. 80 14° del Codice della Strada; ritirate n. 2 patenti di guida perché scadute di validità;   effettuate n. 21 interrogazioni presso la Banca dati SDI.

Ancora una volta dall’analisi dei dati si deve riscontrare un numero preoccupante di utenti della strada  che non fanno uso della cintura di sicurezza, previsto dall’art. 172 del Codice della Strada, e che  impone l’obbligo di utilizzo delle cinture in fase di marcia al conducente ed ai trasportati, sia dei posti anteriori sia per quelli dei sedili posteriori, su tutti i veicoli che ne sono dotati, salvo i casi di esenzione espressamente richiamati dalla stessa norma. Un errore imperdonabile è quello di ritenere che le cinture di sicurezza servano solo in autostrada e sulle strade extraurbane.

Aumentano i mezzi senza assicurazione: “Fenomeno preoccupante, ma monitorato”

“Il fenomeno è preoccupante, ma è continuamente monitorato anche grazie all’accresciuto numero dei controlli dovuto alla presenza più capillare della Polizia Stradale sulle strade e al rafforzamento dell’attività di pattugliamento, a maggior tutela della sicurezza stradale. Più in generale, è bene rimarcare che l’intensificazione dei controlli è volta a contrastare soprattutto quelle infrazioni (come l’eccesso di velocità, la guida in stato di ebbrezza e sotto l’influenza di sostanze stupefacenti, la guida parlando al cellulare e senza fare uso della cintura di sicurezza) che mettono più a rischio gli utenti della strada più deboli”.

Lascia un commento


Translate »