Altri due tunisini arrestati per immigrazione clandestina: salgono a 97 gli scafisti arrestati nel 2014.

Altri due tunisini arrestati per immigrazione clandestina: salgono a 97 gli scafisti arrestati nel 2014.

La Polizia Giudiziaria arresta 2 tunisini già entrati clandestinamente in Italia in passato.

Il più grande è uno scafista “d’esperienza”.

Hanno favorito l’ingresso di 277 migranti eritrei molti dei quali minori anche neonati.

I costi: 1.500 $ a migrante ed all’organizzazione quasi 500.000.

Poche ore prima erano arrivati a bordo di autobus 250 migranti sbarcati a Porto Empedolce (AG).

La Questura di Ragusa aveva svuotato i centri poche ore prima con dei charteer aerei ed autobus per altre destinazioni

La Polizia Giudiziaria ha eseguito il fermo di BEN MBAREK Nabel nato in Tunisia il 02/11/1985 e NSSIRA Mouhamed Ali nato in Tunisia il 10/11/1989 

 

Alle ore 16,20 del 14/08/2014 il Comando Generale delle Capitanerie di Porto dava notizia di una imbarcazione con circa 300 migranti a bordo in difficoltà. L’unità era monitorata da due pattugliatori maltesi. Alle ore 16,48 dal porto di Siracusa la MV CP 323 mollava gli ormeggi per raggiungere il target, altresì faceva la MV CP 304 dal porto di Pozzallo, nonché il S/V NOS TAURUS veniva indirizzato verso il target. Alle ore 18,15 la CP 304 affiancava l’imbarcazione con i migranti irregolari a bordo e procedeva verso il porto di Pozzallo con al seguito la CP 323 ed il rimorchiatore senza trasbordare i migranti ma scortandoli fino al porto di Pozzallo ove giungeva alle ore 21,40 successive. Subito dopo iniziavano le operazioni di sbarco che terminavano alle ore 23,20 successive con la discesa di 279 migranti complessivi, di cui 182 uomini, 66 donne e 31 minori tutti provenienti dall’area sub sahariana che venivano ospitati presso il C.P.S.A. di Pozzallo.

Lascia un commento


Translate »