Incontri “piccanti” a S. Agata li Battiati (Ct)

Incontri “piccanti” a S. Agata li Battiati (Ct)

Prostituzione nel centro di Sant’Agata li Battiati (CT).   I Carabinieri denunciano il proprietario di casa.

 

I Carabinieri della Stazione di Sant’Agata li Battiati (CT) hanno denunciato un 39enne, del posto, per favoreggiamento  della prostituzione altrui.

Tutto ha inizio qualche mese fa quando i militari acquisiscono notizie in merito ad uno  strano viavai di uomini in un appartamento ubicato in una viuzza del centro.

Con la massima circospezione gli investigatori organizzano dei servizi  di osservazione al fine di comprendere cosa stesse accadendo in quell’immobile. Col passare dei giorni si     appurava che la casa era utilizzata da una donna single che ogni giorno riceveva diversi uomini.

Alcuni di questi, identificati e sentiti a sommarie informazioni,  hanno svelato l’arcano  dichiarando di essersi recati in casa della donna per delle prestazioni sessuali a pagamento (70 euro a prestazione),  spiegando altresì l’approccio al servizio attraverso un sito  web  “.bakecaincontri.com/donna-cerca-uomo”, dove, di volta in volta, venivano pubblicati gli annunci con tanto di recapito telefonico.

Gli uomini dell’Arma scoprono un’altra variabile,  ad occupare l’alloggio si alternano,  diverse donne,  perlopiù brasiliane e rumene, tra i 24 e i 45anni,  che hanno come unico punto di riferimento un uomo, poi risultato il proprietario di casa. Una delle ragazze interrogate dai Carabinieri ha spiegato, con dovizia  di particolari, che all’uomo versava settimanalmente circa 400 euro in nero e che questi, in cambio, le offriva come extra l’accompagnamento da e per l’aeroporto compresa l’assistenza sulla conduzione dell’immobile così da renderlo estremamente funzionale. L’immobile  è stato posto sotto sequestro.

 

Lascia un commento


Translate »