Decoro urbano: sopralluogo Di Salvo, multata impresa per discarica abusiva

Decoro urbano: sopralluogo Di Salvo, multata impresa per discarica abusiva

 

L’Assessore, “Sopralluoghi ogni settimana, fondamentale la collaborazione dei Catanesi. Dalle loro segnalazioni siamo riusciti a individuare chi sporca”. Tra le ipotesi, quella di un affidamento delle aiuole ai cittadini

 

L’assessore alDecoro urbano Salvo Di Salvo ha effettuato, insieme a numerosi tecnici comunali,  il primo dei sopralluoghi in aree in cui i cittadini segnalano condizioni di degrado e che, a partire da oggi, si svolgeranno settimanalmente.

La visita ècominciata da piazza Rosolino Pilo, dove è stato stabilito di avviare, oltre a una operazione di pulitura, il ripristino dell’impianto di irrigazione delle aiuole, dove saranno inserite nuove piante, e la sistemazione degli arredi. Si è parlato anche di ridiscutere la sistemazione dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti.

scandurra“Abbiamo parlato-  ha detto Di Salvo – con molti deiresidenti, che lamentavano l’inciviltà di quanti fanno sporcare i propri cani senza ripulire, depositano spazzatura fuori dagli orari consentiti eparcheggiano in maniera selvaggia ostruendo anche le scivole per i diversamente abili. Nel colloquio con questi Catanesi è piaciuta l’idea, adottata dalla Giunta all’interno del progetto ‘Catania Agorà’, di affidare le aiuole e gli spazi comuni a quei cittadini che siano disposti a occuparsene”.

Questacollaborazione con i cittadini, ormai consapevoli che bisogna isolare chi sporca la città, ha prodotto immediati risultati: il sopralluogo è proseguito infatti nello slargo all’angolo tra la via Scandurra e la via Canfora, trasformato da qualche settimana in una discarica.

Diversi cittadinihanno segnalato infatti che il materiale – in prevalenza grandi scatole di cartone – depositato sullo slargo nei pressi dei cassonetti della raccolta indifferenziata, era stato abbandonato poche ore prima dagli operai di una ditta impegnata in lavori edili sulla stessa via Scandurra. L’assessore Di Salvo ha chiamato i Vigili urbani ambientali che hanno individuato iresponsabili, che hanno ammesso di aver scaricato il materiale, e hanno inflitto loro una multa con l’obbligo della pulizia dei luoghi.

Il sopralluogo è proseguito nel quartiere Nesima superiore, in via Galileo Galilei, dove l’Assessore ha disposto una pulizia straordinaria dell’area con scerbamento delle aiuole.

Lascia un commento


Translate »