Catania ancora un ko … si decide il futuro di mister Pellegrino

Catania ancora un ko … si decide il futuro di mister Pellegrino

 

di Mario Finocchiaro

Un Catania generoso ma spuntato cede il passo alla capolista Perugia, a punteggio pieno dopo tre giornate di campionato.

L’unico gol della gara lo segna Falcinelli a dieci minuti dal termine di una gara non bella a tratti spigolosa con sei ammoniti ed un espulso , il perugino Comotto, che nel convulso finale con gli etnei protesi in avanti alla ricerca del pareggio si faceva cacciare per un fallo su Rosina.

Pellegrino opta all’inizio per un prudente e diremmo piu’ equilibrato 4-2-3-1 con Calaio’ unica punta supportato da Leto, Rosina e Martinho. Due ,mediani Chrapek e Calello, mentre in difesa Capuano viene preferito a Monzon.

Poche occasioni da una parte e dall’altra nella prima frazione di gioco col Perugia che fa la partita ed il Catania soprattutto dalle parti di Martinho che cerca di sfruttare gli spazi. Si registrano un paio di conclusioni da lontano di Verre e Taddei ed un colpo di testa di Rabusic fuori di poco che on impensieriscono Frison chiamato solo all’ordinaria amministrazione. Di contro Rosina “predica” stranamente nel deserto considerato che gli spunti del fantasista etneo non vengono sfruttati a turno dai vari Leto, Martinho e Calaio’.

Nella ripresa Pellegrino cambia Frison con Anania e dopo dieci minuti Leto con Castro . Umbri piu’ intraprendenti e pericolosi in piu’ occasioni dalle parti di Anania. Che si disimpegna con bravura soprattutto sulla staffilata di Taddei che grazie al tocco dell’restremo difensore etneo si stampa sul palo e non in rete. Allo stesso Taddei il portiewre rossazzurro para anche il rigore generosamente concesso dall’arbitro per fallo di mano di Capuano. Il gol partita come detto pero’ e’ frutto del solito errore di posizionamento della difesa rossazzurra con Falcinelli libero di saltare in area su azione da calcio d’angolo dimenticato da Gyomber e Spolli. Il forcing finale del Catania portera’ solo ad una conclusione fuori misura di Chaprek.

Per gli etnei da stasera ultimo posto in classifica ed un gioco da ritrovare . La societa’ da stasera ha disposto il silenzio stampa ma gia’ dense nubi si addensano sulla permanenza di Pellegrino sulla panchina rossazzurra con Sannino o Marino pronti a subentrare al tecnico siciliano.

[themify_box style=”announcement” ]

Risultati e marcatori delle partite della 3/a giornata del campionato di calcio di Serie B

Avellino-Spezia 0-0

Crotone-Carpi 1-1: 12′ Claiton (CRO), 90+1′ Poli (CAR).

Frosinone-Bari 1-1: 40′ Donati (BAR), 90+5′ Paganini (FRO).

Modena-Pro Vercelli 1-0: 90′ Granoche.

Perugia-Catania 1-0: 80′ Falcinelli.

Trapani-Cittadella 2-1: 24′ Coralli (CIT), 40′ Mancosu (TRA), 80′ Lombardi (TRA).

Varese-Lanciano 1-1: 3′ Vastola (LAN), 61′ Neto Pereira (VAR).

Virtus Entella-Brescia 0-1: 78′ Di Cesare.

Pescara-Bologna 2-3 (giocata ieri)

Vicenza-Ternana (domani, alle 18)

Livorno-Latina (lunedì 15/9, alle 20,30).

Classifica:

Perugia 9 punti, Trapani 7, Bari 5, Lanciano 5, Carpi 5, Ternana 4, livorno 4, Latina 4, Cittadella 4,

Bologna 4, Frosinone 4, Spezia 4, Avellino 4, Modena 4, Varese 3, Pro Vercelli 3, Brescia 3, Pescara 2,

Vicenza 1, Crotone 1, Catania 1, Entella 1.

Latina, Livorno, Ternana e Vicenza hanno una partita in meno.

[/themify_box]

Varese penalizzato di un punto .

Lascia un commento


Translate »