Protocollo d’intesa ” Cittadino Modello ” 41° Stormo e U.S. Naval Air Station

Protocollo d’intesa ” Cittadino Modello ” 41° Stormo e U.S. Naval Air Station

Martedì 30 settembre 2014 è stata effettuata a Sigonella una manifestazione congiunta che ha interessato il personale del 41° Stormo Antisom dell’Aeronautica Militare di Sigonella e quello della locale Naval Air Station (NAS) della Marina degli Stati Uniti d’America.
Particolare della firma del Col. Sicuso Un momento della firma della bandieraL’evento, svoltosi nel piazzale antistante il comando della NAS, ha visto una sobria cerimonia durante la quale tutto il personale della Base Aerea si è impegnato, simbolicamente, con l’apposizione della propria firma su un grande bandierone, ad essere un “cittadino modello”, rispettoso delle regole – legali ed etiche, militari e civili – e a tenere costantemente una condotta irreprensibile sia nell’ambito lavorativo che al di fuori dello stesso nei confronti dell’intera Collettività con la quale si interagisce giornalmente.
L’evento, non aperto al pubblico esterno, è stato strettamente coordinato dal Comandante della Base Aerea e del 41° Stormo Antisom di Sigonella – Colonnello Pilota Vincenzo Sicuso – e dal Comandante della Naval Air Station della Marina Statunitense di stanza sul sedime di Sigonella – Captain Christopher Dennis. Ambedue, contestualmente, hanno dato il via alle firme sulla bandiera del “reciproco rispetto e della promessa di legalità”.
I rapporti e le attività con la locale U.S. Naval Air Station sono improntati ad un profondo e convintissimo senso di collaborazione evidenziato, ancora una volta, durante quest’ultima cerimonia. In tal senso, gli uomini e le donne della Base Aerea di Sigonella, intesi come Aeronautica Militare e U.S. Navy, hanno avvalorato la convinzione di far parte di un dispositivo rapido, efficiente, preparato e sempre pronto a fronteggiare le esigenze della Comunità interna ed esterna a Sigonella. Fondamentali in tal senso risultano le continue esercitazioni congiunte svolte sul sedime aeroportuale nonché l’impulso dei vertici locali del Paese ospite, al fine di ottimizzare i rapporti fra le due componenti nazionali, le quali, pur nell’assoluto rispetto delle reciproche sovranità, operano al meglio, attestandosi su vertici di cooperazione eccellenti, sia nell’ambito aeroportuale e sia nei rapporti con la Comunità locale ai vari livelli organizzativi ed istituzionali.
La Naval Air Station della U.S.Navy occupa la parte ovest dell’Aeroporto di Sigonella e sorse dal1954 in seguito ad un accordo bilaterale Italia – Usa. La missione principale è quella di fornire supporto logistico alla componente USA presente nel Mediterraneo. Diversi sono i velivoli rischierati ed in transito tra cui: il C26, il C17, il P3 Orion, elicotteri black stallion, F16 ed F18 , A10, C5 Galaxy, C130 ed ultimi i velivoli a pilotaggio remoto.

Lascia un commento


Translate »