Cose di casa nostra

Cose di casa nostra

licuti_604522049660685_5333342574352421650_nOrmai da tempo i marinai di Sigonella (da non confondere con confondere con i “Marines”, come, superficialmente, indicati da taluni) in aderenza ad un programma promozionale vigente nelle basi americane all’estero, effettuano estemporanee operazioni di pulizia in siti locali, oggetto di particolare degrado. Il Comune di Catania, fedele al principio “a caval donato etc…”, prende atto e ringrazia, assicurando, di volta in volta, la eventuale presenza benedicente dell’assessore di turno.d'agata

Visto, però, il recente caso della signora uccisa da una palma demaniale, da cui, oltre gli aspetti penalmente rilevanti, deriverà un impegno molto oneroso per chi responsabile a livello comunale, potrebbe essere utile, nello spescifico, chiedere il qualificato intervento dei nostri disponibili ospiti. In un sol colpo, si conseguirebbero, almeno, tre risultati: picco di gradimento e popolarità per gli amici e alleati, verde pubblico conforeme agli standard U.S.A. ed un’amministrazione un po’ più libera di continuare, a pensare come potere affrontare i resideuali problemi che affliggono la città, quali, per esempio, PRG, Corso Sicilia, canale di gronda, abusivismo ed illegalità varie, inadeguatezza della polizia municipale, Villa Bellini, Tondo Gioeni e, “dulcis in fundo”, anche se in una certa ottica già risolto, l’obiettivo più importante: il “Lungomare liberato”.

Al proposito, giusta lodo per chi, dopo la “città -giardino”, affascinato, forse, dalla premiata serie televisiva americana (sempre loro!) “Boardwalk Empire”, vuole lasciare ai posteri il più suggestivo ed ammaliante “Water-Front” del mondo”

Ghino di Punta

Lascia un commento


Translate »