Visita dell’Ordinario Militare a Sigonella

Visita dell’Ordinario Militare a Sigonella

L’Ordinario Militare per l’Italia, Monsignor Santo Marcianò, è stato in visita all’Aeroporto Militare di Sigonella, sede del 41° Stormo Antisom.
A bordo dell'AtlanticAl suo arrivo a Sigonella, l’Ordinario Militare è stato accolto dal Comandante della Base Aerea, Colonnello Pilota Vincenzo Sicuso e dal Cappellano Militare dell’Aeroporto, Don Giovanni Salvia. Scopo della visita quello amministrare il Sacramento della Cresima e con l’occasione e incontrato e salutato il personale militare e civile della Base Siciliana che per l’occasione si è radunato nei pressi dell’hangar del Gruppo Efficienza Aeromobili, davanti al velivolo BR-1150 “Atlantic” in dotazione allo Stormo.
Dopo essersi soffermato a dialogare con il personale, Mons. Marcianò ha espresso vivo interesse e piena soddisfazione per la mostra statica e la relativa visita all’Atlantic che, come precisato dal Col. Sicuso, rappresenta il velivolo più “anziano” dell’Aeronautica Militare che, seppur datato e vicino alla dismissione, continua a rappresentare un binomio di operatività ed efficacia per l’intera Forza Armata.
In seguito è avvenuto il trasferimento nella Chiesa aeroportuale, intitolata alla Madonna di Loreto, per amministrare la Cresima a tredici figli non solo di militari dell’Arma Aeronautica ma anche di altre Forze Armate. Tutto si svolto con fede e il silenzio dell’assemblea ha evidenziato con più lode l’invocazione, da parte del Vescovo, la discesa dello Spirito Santo agli eletti, come ha indicato durante l’omelia il Pastore soprattutto ai Confermati di essere testimoni e fedeli alla mensa dell’Eucaristia.
Prima di lasciare la Base con l’auspicio di ritornare presto a Sigonella, Mons. Santo Marcianò ha ricevuto il crest di reparto da parte del Col. Sicuso e ha firmato l’Albo d’Onore del 41° Stormo, sul quale – rivolgendosi a tutto il personale dell’Antisom – rimarrà testimonianza dell’evento con la dedica: “Mi rendo sempre più consapevole di quanto i militari fanno per il Nostro Paese e, nello specifico, la difesa della pace attraverso il controllo di mezzi bellici marittimi. L’Antisom è sinonimo di anti-odio, di anti-disordine, di anti-guerra, di anti-corruzione. Difendere l’uomo significa confermarlo nella sua dignità. E’ per questo che mi faccio loro vicino assicurando il mio affetto e la mia quotidiana preghiera. Su tutti la benedizione del Signore”.
Il Col. Sicuso, nel ringraziare l’Ordinario Militare per aver impreziosito la giornata a Sigonella con la propria presenza, ha sottolineato che “Lo svolgimento della Cresima in Aeroporto ha permesso al personale della Base di vivere con condivisa sobrietà un importante momento lontano dalle tradizioni consumistiche esterne”.

Lascia un commento


Translate »