Librino (Ct): Catturato rapinatore di banche con fucile d’assalto Ak47

Librino (Ct): Catturato rapinatore di banche con fucile d’assalto Ak47

 

18.12.2014 – I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Fontanarossa hanno arrestato il 28enne, catanese,  IL GRANDE Carmelo, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Catania.

Il giovane  è  fortemente indiziato di essere uno dei quattro malviventi che, il 13  giugno scorso,  armati di fucile mitragliatore AK47 irruppero  nella filiale del Banco di Sicilia alla zona industriale perpetrando una rapina.

Nella circostanza, mentre due dei malviventi immobilizzarono la guardia  giurata, sottraendogli la pistola, gli altri, dirigendosi verso le casse, asportarono 1.380 euro. Ultimata l’azione delittuosa, i rapinatori si dileguarono a bordo di un’ Alfa Romeo 147, successivamente rinvenuta e sequestrata in  Viale Kennedy,  risultata rubata come denunciato il 29 maggio scorso alla Stazione CC di Catania Piazza Verga.

Gli investigatori, ricostruendo minuziosamente la dinamica della rapina, hanno collocato l’arrestato sulla scena del crimine con il ruolo di apripista (precedeva il gruppo a volto scoperto per favorirne l’accesso dalla porta antipanico)  per l’entrata in scena dei complici.  Fondamentale, per l’identificazione del reo, è stato l’incrocio dei dati ottenuti da un cellulare rinvenuto nei pressi della vettura rubata, risultato intestato a dei prossimi congiunti, nonché i fotogrammi estrapolati dai video della banca, dai  quali si riconosce chiaramente il soggetto.

L’arrestato   è stato rinchiuso nel carcere di Catania Piazza Lanza.

Sono in corso degli  approfondimenti investigativi, coordinati dalla Procura Distrettuale della Repubblica di Catania, per l’individuazione degli altri componenti del gruppo criminale.

 

Lascia un commento


Translate »