Allarme bomba, la Polizia di Stato è intervenuta a Vittoria per la segnalazione di un’auto sospetta

Allarme bomba, la Polizia di Stato è intervenuta a Vittoria per la segnalazione di un’auto sospetta

Ieri sera intorno alle 20.30 personale della Polizia di Stato è stato inviato, su segnalazione di una solerte cittadina, in Via Rizza poiché da un’auto in sosta si udivano dei rumori sospetti, come se fosse stato azionato un timer.

In considerazione della delicatezza della segnalazione, gli uomini della Polizia di Stato – Squadra Mobile e Commissariato di Vittoria – si sono recati subito sul posto chiedendo ausilio anche ai Vigili del Fuoco ed alla Polizia locale per poter mettere in sicurezza, dapprima tutti i presenti nella zona e poi ovviamente il veicolo.

I protocolli di intervento in casi simili prevedono che l’Ufficiale di Pubblica Sicurezza si occupi dell’incolumità dei cittadini interessati da un’eventuale esplosione anche di tipo accidentale e non solo dolosa del veicolo.

Predisposto un cordone si sicurezza veniva chiesto l’intervento degli artificieri in quanto la donna aveva effettivamente segnalato un’anomalia riscontrata poi dai poliziotti.

Dal vano motore dell’auto si udiva distintamente un suono come se fosse stato attivato un timer, ma non era possibile risalire all’esatta posizione dell’eventuale congegno, quindi solo gli artificieri che sono specializzati potevano risolvere il problema.

In via del tutto precauzionale i cittadini presenti in zona sono stati fatti allontanare dalla Squadra Volanti intervenuta, fino a quanto il Nucleo Artificieri della Polizia di Stato giunto da Catania non ha operato sul veicolo, riscontrando che quel rumore udito altro non era che un malfunzionamento di un componente elettronico dell’auto.

Gli artificieri si sono vestiti con la tuta anti-bomba ed utilizzando uno speciale robot si sono avvicinati all’auto individuando il malfunzionamento a distanza così da non rimanere coinvolti da un’eventuale esplosione.

Al termine dell’intervento la preoccupazione dei residenti è cessata, permettendo a tutti di passare la notte in casa serenamente.

La Polizia di Stato ringrazia la cittadina che in modo attento e puntuale ha avvisato subito il 113 per segnalare quanto di anomalo stava accadendo nei pressi della sua abitazione, permettendo così di agire in sicurezza per l’incolumità di ogni cittadino presente nella zona interessata”.

Lascia un commento


Translate »