La Polizia Postale pone in stato di fermo una persona per abusi sui minori

La Polizia Postale pone in stato di fermo una persona per abusi sui minori

Personale della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Catania e dei Carabinieri ha eseguito un provvedimento di fermo emesso dal Pubblico Ministero della Procura Distrettuale di Catania nei confronti di un uomo di anni 59 anni, ritenuto responsabile di atti sessuali con minore e di produzione e divulgazione di materiale pedopornografico. La vicenda ha origine diversi mesi orsono, quando una stazione Carabinieri della provincia di Siracusa ricevette un’informazione in merito al possesso di materiale pedopornografico da parte dell’odierno fermato. Pertanto, la Procura Distrettuale di Catania dispose immediatamente una perquisizione domiciliare e informatica delegata alla Polizia Postale che sequestrò alcuni dispositivi elettronici. La successiva analisi del computer ha permesso di rinvenire alcuni file cancellati rappresentanti una minore, con il viso oscurato, coinvolta in atti sessuali con un adulto non visibile in volto. L’attività peritale degli operatori della Polizia ha consentito di localizzare nell’abitazione dell’arrestato il luogo degli abusi e di identificare la minore coinvolta nella nipote di anni 14. Il Pubblico Ministero ha proceduto ad interrogatorio della minore e del nonno, da qui è emersa la responsabilità di quest’ultimo in merito agli abusi sessuali, anche nei confronti di altra nipote di anni 4, nonché nella produzione di materiale pedo-pornografico diffuso poi via internet. Il fermato è stato condotto presso la Casa Circondariale di Siracusa.

Lascia un commento


Translate »