ESPLOSIONE AL CREDITO SICILIANO DI SAN GREGORIO (CT)

ESPLOSIONE AL CREDITO SICILIANO DI SAN GREGORIO (CT)

Stanotte poco dopo le 3,30 di oggi, è intervenuto in via Umberto a San Gregorio di Catania, per una esplosione verificatasi all’interno di una filiale dell’Istituto bancario “Credito Siciliano”, sita in via Umberto, 19.

Dai primi rilievi effettuati dalla squadra VF intervenuta sul posto, si ritiene verosimile che l’esplosione sia stata generata dalla deflagrazione di una miscela aria-gas che si è formata all’interno del locale di accesso, ove si trovava l’apparecchio per la distribuzione automatica di contanti (Bancomat).

In considerazione della rilevata situazione dei luoghi, non può trattarsi della formazione accidentale di una miscela aria-gas, dunque, si può ritenere che la stessa sia stata formata deliberatamente nel tentativo di accedere al contante presente all’interno del suddetto apparecchio Bancomat.

I locali dell’Istituto, che si trovano in una struttura monopiano, in cls. armato, a ciò esclusivamente destinati, hanno subìto danni significativi agli arredi, agli impianti ed alle tamponature interne, oltre che al controsoffitto. Eventuali danni alle strutture portanti dovranno essere verificati con successivo e più accurato sopralluogo a cura degli Enti di competenza territoriale.

Nelle more del ripristino delle originarie condizioni di manutenzione e stabilità, i locali dovranno essere, comunque, considerati inagibili.

L’esplosione ha provocato la frantumazione dei vetri di infissi esterni in alcuni edifici circostanti, oltre che dei vetri di alcune vetture parcheggiate nelle vicinanze.

In particolare, l’edificio del Municipio e la Chiesa di S. Maria degli Ammalati (ubicata sempre sulla stessa via Umberto), le cui vetrate soprastanti la navata principale sono state ampiamente danneggiate.

Si è provveduto, dall’esterno e con l’ausilio dell’autoscala, alla rimozione delle parti di vetro che si presentavano in imminente pericolo di distacco e nell’impossibilità di poter operare dall’interno, si è invitato il parroco Don Salvatore Scarpato a consentire l’accesso ai fedeli solo dopo aver provveduto alla completa e accurata rimozione (dall’interno) di tutte quelle ulteriori parti di vetro che si presentano in pericolo di caduta.

Lascia un commento


Translate »