Marines di Sigonella sbarcano a Picanello per riqualificare il Campo Scuola

Marines di Sigonella sbarcano a Picanello per riqualificare il Campo Scuola

pina_738615922917963_1761340708_n marines-picanello_738615929584629_398186018_nMarines di Sigonella sbarcano a Picanello per riqualificare il Campo Scuola CATANIA –un gruppo di 35 Marines della Stazione aeronavale della Marina USA di Sigonella, sfidando la pioggia, ha effettuato un progetto di solidarietà presso il Campo Scuola nel quartiere Picanello di Catania. I militari hanno tagliato e raccolto l’erba dal campo riempiendo circa 20 sacchi. Il progetto rientra nell’ambito del progetto di prossimità e volontariato “Community Relations”, attraverso il quale, i militari della base costruiscono rapporti di buon vicinato con la comunità locale. All’evento è intervenuto l’Assessore all’Ambiente Rosario D’agata che ha ringraziato, a nome del Sindaco Enzo Bianco, i Marines americani per il servizio offerto e per il loro impegno costante nei confronti del territorio etneo che contribuisce a mantenere saldi i rapporti di amicizia tra la comunità americana e quella locale. “Abbiamo appreso dai media locali che il campo scuola di Picanello aveva bisogno di un intervento straordinario di manutenzione straordinaria e ci siamo messi subito a disposizione della comunità e dall’amministrazione locale per dare una mano, in modo da permettere nuovamente la piena fruizione in sicurezza dell’impianto da parte dei tanti giovani e non giovani atleti che affollano quotidianamente questa struttura sportiva tanto cara ai catanesi”, ha dichiarato Alberto Lunetta, Responsabile della Comunicazione della base (NAS) Sigonella. Giuseppe Sciuto, Presidente della scuola di atletica leggera di Catania, ha ringraziato la leadership della base NASSIG americana di Sigonella per aver reso possibile l’intervento dei Marines. Sciuto ha anche ringraziato il Comune di Catania che ha messo a disposizione mezzi e uomini sottolineando che bisogna continuare a rivalutare l’ impianto curando la potatura degli alberi pericolosi e cercando fondi per ripristinare il manto della pista.

Lascia un commento


Translate »