Dalle Parole ai fatti, così parlò Cancelleri

Dalle Parole ai fatti, così parlò Cancelleri

Di Monica Colaianni – Dalle parole ai fatti. Come annunciato circa un mese fa, il Movimento 5 Stelle oggi sono stati terminati i lavori della A19 e finalmente i cittadini della Sicilia occidentale potranno ripercorrere questa strada evitando lunghi e tortuosi percorsi alternativi, chi sarà diretto a Catania da Palermo potrà uscire a Scillato e, attraverso la nuova strada, potrà rientrare a Tremonzelli. Uscita a Tremonzelli e rientro a Scillato, invece, per chi viaggerà in direzione opposta.
Video Intervista
“Abbiamo dimostrato che quando le cose si vogliono fare – dice Giancarlo Cancelleri – non solo si riescono a fare ma soprattutto si fanno bene, con le autorizzazioni, nei tempi dovuti che sono gli stessi tempi che l’emergenza crea per il bisogno dei cittadini. Alla fine vengono fuori degli ottimi lavori, scuri, con grande soddisfazione e felicità da parte della popolazione. In 37 giorni siamo riusciti a mettere in piedi un’altra possibilità, sempre in emergenza, per attraversare e bypassare il problema della A19. Questa è non solo l’apertura di una strada ma politicamente rappresenta anche come il movimento vorrebbe governare la Regione se fosse al governo perché se oggi da opposizione riesce a fare una cosa del genere, chiedo ai cittadini di pensare cosa potrebbe fare il M5S se andasse al governo. Nei prossimi anni la Regione Siciliana  avrà  a disposizione miliardi di IMG-20150731-WA0013euro da gestire per infrastrutture e non solo, vogliamo ancora lasciare gestire  questi miliardi di euro a persone che fino ad oggi non ha fatto nulla e che ha sperperato quei soldi o vogliamo cominciare a cambiare rotta, e quindi cominciare a pensare che questi soldi possano essere gestiti da chi, in 37 giorni, realizza con i propri soldi, con il taglio dei propri stipendi, una soluzione di emergenza come questa? Io credo che ci sia ben poco da pensarici sopra. D’altronde chi è al governo, dopo 120 giorni, non hanno fatto assolutamente niente per l’emergenza dell’A19 e noi invece abbiamo dimostrato che, con il buon senso e la buona volontà, qualcosa di concreto si può fare”.

Quali sono stati costi? 

“Il costo complessivo dell’opera è di trecentosessatamila euro, di cui circa 20.000 euro sono il frutto delle donazioni raccolte dal Comitato cittadino di Caltavuturo “Oltrepassiamo la frana”, i rimanenti tra i 330-340 mila euro li sta mettendo a disposizione il M5S. Questa è stata una “gara” di solidarietà che ha visto anche cittadini contribuire, anche con piccole somme,  a un sogno che per una volta si è concretizzato, vale a dire quello dei siciliani che hanno smesso di lamentarsi e che nell’assenza dello Stato sono diventato lo Stato”.

Il Governo Crocetta nei fatti è stato assente, pensa che presto si ritornerà alle urne? 

“I cittadini stanno vedendo che il Governo non sta facendo assolutamente nulla e non ha fatto nulla sino ad oggi. Mi fanno ridere, invece, le parole del Presidente della Regione, di alcuni deputati del Partito Democratico, che hanno definito questa strada pura demagogia, molto pericolosa. Ebbene con la demagogia oggi i cittadini potranno andare a lavorare, potranno spostarsi tranquillamente, noi l’abbiamo cementata e resa fruibile. Sulla pericolosità diciamo che è veramente pericolosa ma pericolosa per loro in maniera elettorale perché di certo avranno problemi alle prossime elezioni!”.

 

Lascia un commento


Translate »