“Mare Sicuro” continua sino a Settembre – FORTE ATTIVITÀ DELLA GUARDIA COSTIERA  SICILIA ORIENTALE

“Mare Sicuro” continua sino a Settembre – FORTE ATTIVITÀ DELLA GUARDIA COSTIERA SICILIA ORIENTALE

 

Ci siamo già occupati delle attività di vigilanza della Guardia Costiera etena in un servizio a bordo della motovedetta della capitaneria di Catania qui il contributo, in realtà “Mare Sicuro” continua sino al 13 Settembre.

 

_MG_3058

Le coste di competenza della Direzione Marittima di Catania, dalle isole Eolie alle coste ragusane.

Fine settimana intenso di attività che ha visto impiegato su più fronti militari, mezzi navali e velivoli del Corpo impiegati a tutela di bagnanti, diportisti e fruitori del mare.

 

Centinaia i controlli effettuati lungo il litorale e le coste della Sicilia Orientale dal personale delle Capitanerie di porto, che hanno elevato 43 verbali amministrativi e denunciato 5 persone alle competenti Autorità Giudiziarie.

Particolare attenzione è stata rivolta alla salvaguardia dell’ambiente marino e costiero a protezione delle biodiversità mediterranee.

L’attività di monitoraggio all’interno dell’Area Marina Protetta “Isole dei Ciclopi” di Acicastello ha permesso di identificare 2 diportisti che navigavano all’interno della Zona “A” e denunciarli per violazione delle leggi a tutela dell’ambiente marino.

Nella Riserva Naturale Orientata “Isola Bella” di Taormina, un’attività complessa ha visto operare congiuntamente uomini e mezzi navali delle Capitanerie di porto di Catania, Messina, Riposto e Giardini Naxos, che hanno accertato la presenza sull’arenile di ombrelloni e sdraio non autorizzati, che sono stati posti sotto sequestro, e provveduto a deferire alla competente Autorità Giudiziaria una persona per il reato di occupazione abusiva di spazio demaniale marittimo ed impedimento dell’uso pubblico, elevati 14 verbali amministrativi ad imbarcazioni ed acquascooter per violazioni delle leggi in materia di sicurezza della navigazione ed inosservanza delle disposizioni a protezione delle aree marine protette.

 

I mezzi navali del Corpo hanno assistito 8 imbarcazioni in avaria o in difficoltà e soccorso 27 persone.

 

 

Lascia un commento


Translate »