Esordio brillante al Lido di Venezia per la 73^ Mostra di arte cinematografica

Esordio brillante al Lido di Venezia per la 73^ Mostra di arte cinematografica

Di Mariella Piccione – Esordio brillante al Lido di Venezia per la 73^ Mostra di arte cinematografica, con arrivi di attori hollywoodiani…e nostrani.Doppio red carpet per l’attrice Amy Adams, presente con due film in concorso, Arrival di Denis Villeneuve e Nocturnal Animals di Tom Ford. Al lido anche Jake Gyllenhaal (sempre per il film di Tom Ford, presente pure lui), Jude Law, protagonista del film/fiction di Sorrentino (le cui puntate successive saranno trasmesse su Sky), e l’attesissimo Michael Fassbender, protagonista con Alicia Vikander (premio Oscar 2016) di “The light between oceans” di Cianfrance, insieme nel film e nella vita reale.foto 2

Dalla visione di alcuni dei film visti in queste prime giornate si comincia ad intravvedere il fil rouge della mostra: meno spazio all’ormai sfruttatissimo, seppur importante, filone degli extracomunitari, qualche spazio dedicato al thriller/orror (filone poco presente nelle edizioni precedenti) e gradito dal pubblico intervistato (Hounds of love, Nocturnal Animals, Zombi – european cut); al centro, elaborate in vari modi, le tematiche della comunicazione fra individui e fra stati, che porterebbe alla fin dei conflitti, una nuova concezione della dimensione spazio/temporale (Arrival), le religioni,nell’aspetto filosofico, intese in senso lato (The young Pope), e l’immancabile rapporto uomo/donna (The light between oceans, oltre all’atteso e, pare, deludente film di Wim Wenders) , genitori/figli (Home e, in modo diverso, anche Frantz di Ozon).

foto 3Il fine settimana il Lido si è riempito, oltre che di giornalisti e operatori di settore, anche di giovani in attesa degli arrivi e del red carpet, che hanno affollato le proiezioni i locali con i consueti party serali.

Lascia un commento


Translate »