Adiconsum: al via il progetto regionale Il consu…maturo non rifiuta

Adiconsum: al via il progetto regionale Il consu…maturo non rifiuta

 

Partirà martedì 4 aprile da Noto la tre giorni di lancio del progetto regionale Il consu…maturo non rifiuta, iniziativa di sensibilizzazione e formazione sul tema dei rifiuti, finanziata ai sensi della legge 388 del dicembre 2000, con fondi del Ministero dello Sviluppo economico.

Il progetto è realizzato da sei associazioni dei consumatori (Adiconsum, capofila, Assoutenti Delegazione Sicilia, Unione dei Consumatori, Unione Nazionale Consumatori, Omnia e Consumatori Associati) che, con una copertura capillare di tutto il territorio siciliano, terranno incontri rivolti a scuole, associazioni culturali, ricreative, sportive e di categoria, sindacati e parrocchie.

L’obiettivo primo è infatti quello di creare nel cittadino la coscienza dei rifiuti prodotti, della loro quantità e varietà e di come essi siano strettamente connessi ai modelli di consumo adottati.

Da qui il titolo dell’iniziativa costruito con un gioco di parole sulla raggiunta consapevolezza del consumatore, diventato “consumaturo” grazie agli interventi formativi: nel corso degli incontri si intende infatti far comprendere, fin dalla più tenera età, che i rifiuti sono parte integrante dell’intero sistema produttivo e che, non essendo possibile evitarne la creazione, è fondamentale imparare a ridurre i consumi “eccessivi”, e a sviluppare modalità di gestione del rifiuto che prevedano, dove possibile, il riutilizzo e il riciclo.

All’interno di ciascun incontro, infatti, si terranno workshop su modalità di consumo, raccolta, riciclaggio e riutilizzo dei rifiuti, per individuare le best practice del settore.

Inoltre, per offrire un quadro complessivo della tematica, in apertura di ogni appuntamento sarà proiettato un video che, partendo da un excursus sulla storia dei rifiuti, ne illustrerà poi le varie tipologie e i diversi tipi di smaltimento possibili.

Conclusa la fase degli incontri territoriali, i vari gruppi di lavoro procederanno quindi a elaborare le proposte e le sollecitazioni giunte dai diversi soggetti coinvolti, realizzando un documento di sintesi che contenga indicazioni su modelli di consumo facilmente sostenibili, diminuzione dei rifiuti e loro riutilizzo.

Lascia un commento


Translate »

Powered by WordPress Popup