Presentato il programma del Maggio dei libri 2017

Presentato il programma del Maggio dei libri 2017

Sono 135 gli appuntamenti letterali che dal 23 Aprile al 31 Maggio si svolgeranno in tutta la città. Il sindaco Bianco: “Poche città in Italia sono in grado di realizzare iniziative culturali di questo livello”. L’assessore Licandro: “Una piccola rivoluzione che prende vita facendo uscire i volumi da librerie e biblioteche”.

“Poche città in Italia sono in grado di realizzare iniziative culturali  di questo livello”. Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco presentando questa mattina a Palazzo degli Elefanti il programma del Maggio dei Libri, la campagna nazionale di promozione della lettura,  giunta alla VII edizione e promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con la partecipazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della conferenza delle Regioni e delle Province autonome, associazione nazionale comuni Italiani, e con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana  per l’Unesco.
“Tutta la città – ha aggiunto il Sindaco – partecipa a questo progetto che segue una linea precisa che questa amministrazione ha tenuto in questi anni sostenendo in ogni modo qualsiasi manifestazione culturale. Un livello quantitativo e qualitativo che si rende possibile quando una città prende consapevolezza del valore della propria cultura e tutti operano facendo squadra creando situazioni positive”.

“Questa iniziativa – ha dichiarato l’assessore ai Saperi e Bellezza Orazio Licandro – si innesta in un percorso ben preciso che si è compiuto in questi anni anche con altre iniziative quali l’Autobook, il Premio Campiello, la recente partecipazione al Salone del Libro di Milano”.
“Abbiamo lavorato tanto – ha detto Maria Costanza Lentini direttrice del Parco Archeologico di Catania – affinché i monumenti di Catania entrassero nella vita della città e con questa rassegna ci siamo riusciti”.

“L’Università – ha concluso Maria Caterina Paino, direttrice del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’ateneo catanese – ha tenuto molto a partecipare a questo evento come segnale di rinnovata e rafforzata collaborazione”.
Presente all’incontro con i giornalisti una vera e propria folla di editori, autori, rappresentanti di gruppi e associazoni, operatori del mondo della cultura.
Sono 135 gli appuntamenti letterali che dal 23 Aprile al 31 Maggio si svolgeranno in tutta la città, in luoghi quali il Palazzo della cultura, il Castello Ursino, il Museo Emilio Greco, la Mediateca Vincenzo Bellini, la Biblioteca della Città Metropolitana, l’Archivio di Biblioteche Riunite Civica e Ursino Recupero, il Monastero dei Benedettini, il Teatro Antico, il Foyer del Teatro Bellini e ancora Librerie e Centri Culturali, l’Auditorium della Parrocchia Resurrezione del Signore e l’Autobooks che toccherà le periferie.
Numerosi scrittori interverranno a presentare i loro libri, come ad esempio, Marinella Fiume il 5 maggio con il suo “La bolgia delle eretiche” e Silvana Grasso che il giorno successivo presenterà “Solo se c’è la luna” candidato al premio Strega-Marsilio; nello stessa giornata del 6 maggio sarà la volta della giornalista Rossella Iannello con “La bella Angelina”; il 18 maggio il magistrato Sebastiano Ardita parlerà del libro “Giustizialisti”, scritto con Piercamillo Davigo e poi ancora seminari, eventi, letture e laboratori si alterneranno per molte settimane da Aprile in poi.
Molte realtà locali hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa creando una rete tra enti, associazioni, scuole, librerie e singoli scrittori.

Lascia un commento


Translate »

Powered by WordPress Popup