Il trasporto pubblico a Catania nell’Età del Ferro (..viario)

Di Giuseppe M Cantone

Se la grandezza di una metropoli si misurasse attraverso il grado di confusione con cui i cittadini ne maneggiano l’intermodalità, Catania nel 2017 salirebbe in cima alle classifiche. Dopo anni di monopolio del trasporto su gomma, oggi si parla, – ma senza raccapezzarsi troppo – di linee Metropolitane, nodi di scambio e nuove stazioni integrate. Non si fa in tempo a dire “scendo a Stesicoro in Metrò” che già si sente parlare di Linea Metro Verde “Bicocca – Cannizzaro”. Ma qual è lo stato dei fatti? Un test sulla rotta forse oggi più penalizzata dalle linee AMT – la direttrice Est/Ovest della città – ha dato risultati incoraggianti:  il collegamento “Cibali – Scogliera” su ferrovia è già disponibile – grazie alla Linea Metro Rossa (L1),  al nodo di scambio della Stazione Centrale e al raddoppio del passante ferroviario – e permette di giungere a destinazione evitando il surreale percorso AMT in foto

.archivetempFoto1 che, ostacolato dal traffico veicolare feroce, rischierebbe di farvi impiegare tutto il giorno.  In tabella  sono state riportate “fermate” e tempi reali di attraversamento annotati durante il test.  La convinzione – che bisogni scendere alla desolata stazione Cannizzaro e fare 3km a ritroso, in assenza di stazioni di futura (e poco nota) apertura per tornare in Viale Ulisse, perdendo così tutto il vantaggio – è subito smentita: un treno regionale che in autunno, se tutto va bene, chiameremo Linea Metro Verde (L2), si ferma già ora, adesso, in una sconosciutissima FERMATA OGNINA !!.archivetempFoto3 .archivetempFoto4  / E’ in Via Feudo Grande 16, in un cortile, con panni stesi e auto del “capostazione” posteggiata all’ombra dell’insegna! A breve questa fermata si sposterà un po’ più verso la città ma anche scendendo dove si trova attualmente e percorrendo 250 metri a piedi, lungo la traccia ENEL nell’asfalto sulla destra, si arriva comodamente in Viale Ulisse, di fronte all’Hotel Ognina (ex Motel Agip). (Foto5) Impossibile al momento trovare biglietti nei dintorni ma si riesce facilmente a comprare il biglietto di ritorno digitale con lo smartphone, sull’app omonima di TRENITALIA che fornisce anche indicazione “esatta al minuto” dell’orario di passaggio dei treni e di eventuali ritardi imprevisti. / <inserimento tabella (Foto2)> / Impiegando soli 23 minuti, quando prima eravamo abituati ad interminabili ore di attesa alle fermate, c’è da restare stupiti e sperare che la città si stia finalmente avviando verso una nuova “Età del Ferro” (…quello efficiente e puntuale delle rotaie!) / L’unico svantaggio pare quello dei costi (5,40 Euro sommando tutti i biglietti) ma speriamo di poter parlare presto anche dell’integrazione degli abbonamenti.

 

.archivetempFoto5

 

Stazione Metro(L1) Stazione Metro (L1) 70 metri a piedi Stazione FS (L2) Stazione (FS)/(L2) 300 metri a piedi Rotonda del Porticciolo di Ognina
‘SAN NULLO’ ‘GIOVANNI XXIII’   ‘CENTRALE’
(Binario 7)
‘OGNINA’    
12 minuti + 1 minuto + 6 minuti + 4 minuti
= ‘Cibali – Scogliera’ in 23 minuti con mezzi pubblici!!