I Lions Catanesi premiano i Marines di Sigonella per l’impegno sociale

I Lions Catanesi premiano i Marines di Sigonella per l’impegno sociale

Domenica 18 Giugno, i Marines di Sigonella hanno ricevuto dai Lions etnei un importante riconoscimento per la costante attività di volontariato civico svolta in Sicilia ed in particolare per il sostegno fornito ad un’iniziativa di solidarietà promossa dall’ing. Francesco Noto, presidente della Zona dei Lions catanesi che riunisce quattro club etnei ( Lions Club Catania Bellini, Lions Club “Riviera dello Ionio” e Lions Club Catania Ovest). L’attività di prossimità del progetto “Community Relations” delle Forze Armate USA , diretta a Sigonella dal Responsabile Relazioni Esterne dott. Alberto Lunetta, si sposa infatti perfettamente con lo spirito di servizio umanitario dei Lions che si dedicano quotidianamente a migliorare e supportare la loro comunità senza scopo di lucro e interessi personali.IMG_20170314_104634 IMG_20170324_131854 IMG_20170423_104541

La premiazione è avvenuta all’interno della tradizionale cerimonia del “Passaggio della campana”, tenutasi presso le Cantine Nicosia di Trecastagni, che ha sancito la conclusione dell’anno lionistico 2016/2017 del Lions Club Catania “Riviera dello Ionio”. Durante la cerimonia, alla quale ha anche partecipato il Governatore “incoming” Ninni Giannotta , il Presidente uscente Avv. Alberto Pistone  ha ceduto il testimone al neo Presidente Avv. Alessandro Pistorio.

Si è trattato quindi di una cerimonia speciale, arricchita dalla presenza dell’attuale Comandante dei Marines di Sigonella Tenente Colonnello Shawn P. Grzybowski – accompagnato dal dott. Lunetta e dal responsabile dei sottufficiali dei Marines Primo Maresciallo Aaron Boone – al quale è stata consegnata una targa di riconoscimento per la proficua collaborazione al progetto di volontariato civico del Parco Giochi di piazza Nettuno di Catania.IMG_20170424_113346 IMG_20170513_104506 IMG_20170524_113257

L’iniziativa, svoltasi lo scorso 13 maggio, aveva visto il coinvolgimento di un gruppo di Marines e marinai del servizio medico e paramedico in servizio della Base USA di Sigonella e dei volontari del club etnei che si prodigarono, per un’intera mattinata, per restaurare un’area giochi per bambini sita a Catania in piazza Nettuno, asportandone e sostituendo il vecchio tappeto di erba sintetica, spalando l’area giochi, raccogliendo diversi sacchi di immondizia ed infine scartavetrando e riverniciando con colori vivaci, scivoli e panchine per rendere il sito più gradevole e soprattutto più sicuro per i bambini del quartiere. Sembra infatti, a detta dei residenti, che si siano già verificati diversi infortuni di bambini che giocavano nel sito. Alla fine del progetto, per l’occasione, venne anche affissa una targa commemorativa.

I Marines si sono inoltre “alleati” con i Lions in occasione della ripulitura straordinaria del Lungomare catanese, organizzata dal Sindaco Bianco, effettuata a fine aprile da un centinaio di volontari locali.

“Ringrazio il corpo dei Marines di stanza a Sigonella per il supporto offerto alla comunità locale in occasione della pulizia della scogliera e del restauro dell’area giochi per bambini di piazza Nettuno. In queste occasioni ho avuto modo di apprezzarne la sensibilità e la cordialità di persone amiche oltre che l’efficienza organizzativa che li contraddistingue. Grazie anche al dott. Lunetta per la disponibilità e la pronta risposta sempre dimostrata”, ha dichiarato il Presidente uscente Pistone.

Il Comandante Grzybowski, prossimo anche lui ad un cambio di comando che si svolgerà a fine luglio, si è detto soddisfatto e onorato del riconoscimento conferito a tutti i suoi uomini dai Lions etnei. Grzybowski è a capo del battaglione “Combat Logistics Batallion 8”, una delle varie unità logistiche schierate a rotazione a Sigonella, provenienti dall’installazione militare del Corpo dei Marines Camp Lejeune situata nella Carolina del Nord, per effettuare missioni di addestramento delle truppe africane impegnate nella lotta antiterrorismo. Prima di ricevere la targa di riconoscimento, Il Comandante ha fatto un bilancio dell’attività di volontariato civico, svolta dai suoi Marines e marinai negli scorsi mesi. Nonostante l’impegnativa attività operativa, i militari a stelle e strisce hanno infatti dedicato un gran numero di ore di volontariato impegnandosi settimanalmente in attività di prossimità presso diverse scuole della Sicilia orientale, incluse quelle ubicate in diversi quartieri periferici di Catania e provincia, (conversazione in lingua inglese, attività di promozione della salute e sportive), civiche (ripulitura straordinaria della Chiesa dei Bianchi di Catania per il FAI e della villa di Linguaglossa insieme agli studenti locali nonché relativa  tinteggiatura della “panchina rossa” per ricordare le vittime del femminicidio) e  ambientali (pulizia di spiagge e parchi). I Marines hanno anche partecipato alle tradizionali celebrazioni annuali dell’8 marzo inviando personale femminile in uniforme a partecipare ad incontri culturali a Giarre, Pedara e Gravina, nel corso dei quali hanno raccontato, insieme alle loro colleghe italiane, le loro esperienze professionali.

La leadership del battaglione dei Marines ha inoltre partecipato alla cerimonia del 25 aprile a Gravina, è stata invitata a Bronte ed Enna per una visita ufficiale delle bellezze artistiche della citta ed a Licata per le celebrazioni dello Sbarco del 1943.

“La sinergia tra Lions e militari di Sigonella è nata grazie alla collaborazione con il dott. Lunetta, infatti, sentita la proposta di collaborazione tra il Lions club e i militari di Sigonella, si è subito adoperato per portare avanti la collaborazione ”, ha dichiarato l’ing. Noto il quale ha spiegato che la Zona 13 ha sviluppato due momenti, entrambi legati al service del centenario, infatti, quest’anno, il Lions festeggia 100 anni dalla sua fondazione ed il Presidente internazionale, l’americano Bob Corlew, ha proposto quattro macro aree tematiche: ambiente, donazione di simboli Lions, giovani e fame, su cui la Zona ha focalizzato il suo service nei confronti del territorio, il primo progetto, insieme ad altre associazioni ed ai militari americani è stato la pulizia del Lungomare di Catania che li ha visti in campo armati di rastrelli per ridare un aspetto più decoroso ad uno dei salotti della città. Il secondo momento, legato al service come progetto giovani e donazione di un simbolo Lions, è stata la riqualificazione dell’area giochi sita in piazza Nettuno dove Lions e volontari americani di Sigonella hanno collaborato per ridare ai bambini del quartiere una piccola area attrezzata per trascorrere qualche momento di gioco.

“La collaborazione con i Marines è stata eccellente e spero che possa continuare con nuovi progetti da portare avanti insieme, con i Lions sempre pronti al grido di dove c’è un bisogno c’è un Lions”, ha concluso l’ing. Noto.

“Si è trattato di un evento storico nei rapporti di buon vicinato tra i Lions etnei e la Base USA di Sigonella. I club service sono infatti tra i nostri alleati più cari nel campo del volontariato e ci permettono spesso di portare a termine progetti realmente significativi. Nel 2013 avevamo già avuto l’onore di essere premiati dall’allora Governatore dei Lions Pogliese per il progetto di riqualificazione della Timpa di Leucatia”, ha detto il dott. Lunetta

Lascia un commento


Translate »

Powered by WordPress Popup