Prende il via “Straordinario 2017: il cibo da strada fuori dal comune”

Di Monica Colaianni – Prende il via questa sera la terza edizione “Straordinario 2017: il cibo da strada fuori dal comune”, l’appuntamento con lo street food gourmet. La splendida location di Barone di Villagrande a Milo apre le porte ad un evento che vede protagonisti grandi nomi di chef e di prestigiose cantine.


L’evento, organizzato da Andrea Graziano di FUD Bottega sicula e da Marco e Barbara Nicolosi di Barone di Villagrande, è stato presentato ieri alla stampa anticipando le novità di questa nuova edizione.  Quest’anno sarà la prima volta del premio “Piatto Straordinario” assegnato alla preparazione che più avrà suscitato i consensi della “giuria popolare” formata da tutti i presenti intervenuti all’evento.

Si potrà degustare il cioccolato di Bonajuto, i salumi di Massimo Castro Il Chiaramontano, la porchetta di Neromaialino, le mozzarelle di bufala di Bubalus, la provola delle Madonie di Invidiata, la pasticceria di Spinnato, i prodotti di Fud, i pitoni fritti di Tommaso Cannata, la carne dei fratelli Sciuto, l’olio dei Frantoi Cutrera, il gelato del Caffè Adamo, la Sfincia di Sarda Salata, i pastrami di Sacha Pawel, i dolci a base di mandorla di Convicinum.
Ospiti speciali premiati nel corso di “StraOrdinario 2017” saranno Maurizio Santin Chef pasticcere meglio conosciuto come “cuoco nero” della trasmissione “Dolcemente” su Gambero Rosso Channel, Davide Scabin pluripremiato chef del ristorante Combal.Zero di Rivoli (TO), Giuseppe Zen stravagante chef di Mangiari di strada (MI) e Lina Castorina dell’osteria i 4 archi di Milo.
Il premio sarà realizzato dal maestro artigiano Alessandro Di Rosa dell’azienda Thalass di Modica.
Oltre agli Chef, 15 saranno le aziende provenienti da tutta la Sicilia che presenteranno i loro prodotti che sono massima espressione dell’eccellenza isolana.
Gli chef partecipanti: Giulia Carpino della Cantina Barone di Villagrande (Milo), Valentina Chiaramonte di Fud Off (Catania), Francesco Patti e Domenico Colonnetta del Coria (Caltagirone), Andrea Macca di Donna Carmela (Carrubba), Salvatore Vicari del ristorante Vicari (Noto), Lorenzo Ruta della Taverna Migliore (Modica), Giuseppe Raciti di Zash (Riposto), Simone Strano di Palazzo di Montemartini (Roma), Giovanni Grasso di La Plage (Taormina), Giuseppe Torrisi di Talè (Piedimonte etneo), Dario Di Liberto del Tocco Sicilian Way (Ragusa), Federico Della Vecchia di Biosserì (Milano), Bleri Dervishi di Monaci delle Terre Nere (Catania), Claudio Ruta del ristorante La Fenice (Ragusa), Giuseppe Bonsignore dell’Oste e il Sacrestano (Licata).
Le cantine: Barone di Villagrande, Murgo, Benanti, Pietradolce, Planeta, Cantine Russo, I Vigneri, Feudo Vagliasindi, Quantico, Terra di Costantino, Terre di Nuna, Tenuta di Fessina, Cantina Vivera, Fud.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *