Al Palazzo Biscari presentato il nuovo tour teatrale “Micio Tempio Vietato ai Minori”

Al Palazzo Biscari presentato il nuovo tour teatrale “Micio Tempio Vietato ai Minori”

“Il teatro è un sogno che si può realizzare ed è quello che sta accadendo con Micio Tempio vietato ai minori”, un progetto pronto ad affrontare un tour che dalla Sicilia si sposterà verso la penisola fino ad arrivare a toccare anche alcune importanti località europee”. Con queste parole dai microfoni di Palazzo Biscari Giusi Manna e Simona Di Bella dell’Associazione Le Nuove Muse, produttrici dello spettacolo nato un’idea di Piero Lipera ediretto da Rosario Minardi e Marco Tringali, dopo il successo di critica e di pubblico, annunciano il tour siciliano della piéce dedicata a Micio Tempio spesso ricordato come poeta sboccato ed amante delle oscenità, dimenticando con troppa facilità il suo impegno nel denunciare le ingiustizie, gli abusi del malgoverno e gli eccessi della nobiltà sulla povera gente volutamente abbandonata nella sua ignoranza. 

Hanno animato la conferenza stampa, coordinata dalla giornalista Elisa GuccioneGiuseppe Castiglia, che sulla scena interpreta il doppio ruolo del narratore e del principe Biscari, Angelo Tosto, che vestirà i panni di Micio Tempio, Rossana Bonafede, la quale darà vita a due personaggi la prostituta Rosa che “dona amuri a cu amuri non po aviri” e la svampita baronessa vittima del sarcasmo di Micio Tempio, Piero Lipera, avvocato e ideatore del progetto teatrale, Pierpaolo Alberghina e Alessio Carastro dei Beddi gruppo musicale che suonerà alcuni brani durante la pièce, Giusi Manna e Simona Di Bella, organizzatrici dello spettacoloPresente all’incontro anche Pucci Giuffrida delle cantine Al Cantara che ha sposato l’operazione culturale dell’Associazione “Le Nuove Muse”.  

Queste le date confermate fino ad ora, a cui se ne aggiungeranno altre a partire da gennaio 2018,: venerdì 1 dicembre Micio Tempio vietato ai minori incontrerà il pubblico del teatro Pirandello di Agrigento; venerdì 15 dicembre grande attesa per la replica catanese al teatro Metropolitan di Catania; sabato 23 dicembre doppio spettacolo al teatro Garibaldi di Enna; giovedì 28 dicembre sarà la volta del teatro Vittorio Emanuele di Messina; sabato 30 dicembre ultima data per il 2017 la compagnia di Micio Tempio vietato ai minori saluterà il nuovo anno al teatro Biondo di Palermo. 

“Scommettere nel teatro e nei grandi della nostra terra– dichiarano all’unisono Giuseppe Castiglia, Angelo Tosto e Rossana Bonafede- è un dovere di coloro che operano nel mondo dell’arte e della cultura, perché è doveroso dare voce ai nostri grandi talenti caduti nell’oblio della memoria”. Ed ancora aggiungono: “Solo così si può contrastare il grande torpore culturale della nostra società che ha voglia di buon teatro sfatando il luogo comune che la gente non ha interesse per la cultura, perché se fosse così non si spiegherebbero i risultati positivi del nostro botteghino e di altri spettacoli messi in scena durante la precedente stagione teatrale”.Speranzoso il messaggio lanciato a conclusione della conferenza da Piero Lipera: “Il teatro produce bellezza e solo il piacere del bello può permettere di scrivere e realizzare progetti nuovi come in questo caso, poiché quest’omaggio all’arte e alla poetica di Micio Tempio sta permettendo alla gente grazie alla popolarità di Castiglia e allo stile di Angelo Tosto di poter essere conosciuto anche oltre le mura accademiche superando l’esclusività di poeta erotico”.

Lascia un commento


Translate »