L’Aeronautica Militare vola all’Istituto Tecnico Aeronautico di Catania

Dal 30 novembre al 2 dicembre 2017, l’Aeronautica Militare ha preso parte alla “9^ Mostra Aeronautica”, organizzata dall’Istituto Tecnico Aeronautico Arturo Ferrarin di Catania presso i propri locali e con l’intento di avvicinare al mondo dell’aviazione gli studenti interni e quelli esterni provenienti da tutto il Territorio Siciliano.

Un consolidato ed importante evento di confronto e dibattiti, di concorsi a tema e mostra espositiva (aeromodellismo, volo da diporto sportivo, volo a motore, paracadutismo, parapendio e quant’altro il volo) con ospiti le varie Istituzioni e le realtà locali del mondo dell’Aeronautica, dagli Enti civili e militari ai club e alle associazioni.

L’Aeronautica Militare ha partecipato all’iniziativa con un team dedicato composto da personale del 41° Stormo, dell’11° Reparto Manutenzione Velivoli e dell’Aeroporto di Sigonella il quale, oltre a dare le spiegazioni del caso riguardo al ricco spazio espositivo predisposto, si è alternato per fornire ai giovani intervenuti ogni informazione utile riguardante i percorsi formativi offerti e le modalità di arruolamento nelle Forze Armate.

“Non c’è democrazia senza sicurezza”. Con queste parole ha esordito il Tenente Colonnello Pilota Vincenzo Ferrara, in rappresentanza del Comandante del 41° Stormo e dell’Aeroporto di Sigonella Colonnello Pilota Francesco Frare, in occasione della conferenza del 1° dicembre “Ruoli operativi sul nostro territorio e nuovi scenari internazionali” che, inserita nel programma della mostra, è stata un momento di approfondimento per tutti gli studenti delle quinte classi non solo del Istituto organizzatore.

Il 2 dicembre, un altro momento di incontro a tema con gli ex allievi del Ferrarin ora impiegati in ruoli operativi aeronautici. Presente il citato Ufficiale ed altri rappresentanti della Forza Armata che hanno portato agli studenti la loro testimonianze umane e professionali descrivendo il mondo dell’Aeronautica Militare, nell’ottica di essere sempre più un’organizzazione al servizio del cittadino utile e vicina al Paese, per 365 giorni l’anno, ventiquattro ore su ventiquattro e senza soluzione di continuità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *