Incidente mortale Circonvallazione Catania

Incidente mortale Circonvallazione Catania

Riceviamo e pubblichiamo
 
Il drammatico incidente di ieri sera sulla circonvallazione di Catania, tra i quartieri di Cibali e Nesima, in cui ha perso la vita un anziano, è una tragedia immane che deve far riflettere le istituzioni politiche e sociali. Rischiare la vita nel tentativo di attraversare la strada è un problema che gran parte degli abitanti del viale Lorenzo Bolano devono affrontare tutti i giorni. Un lungo tratto pericoloso dove le auto procedono a tutta velocità e dove, in alcuni punti, la visuale è molto ridotta. Segnaletica orizzontale e verticale non basta a mettere in sicurezza la zona e molti pendolari preferiscono attraversare la strada in un tratto dove non esistono passaggi pedonali. La sera poi, con la pubblica illuminazione carenza, la situazione non fa che peggiorare. Per queste ragioni, in qualità di consigliere della IV municipalità, il sottoscritto Erio Buceti si fa portavoce delle richieste dei cittadini che vorrebbero maggiori controlli delle forze dell’ordine e interventi definitivi per evitare che le nostre arterie siano di nuovo teatro di grandi tragedie. Dopo quello che è successo alcuni mesi fa davanti alla Cittadella Universitaria, in cui perse la vita uno studente vittima del pirata della strada di turno, l’amministrazione non è intervenuta in modo adeguato per evitare altri incidenti mortali sulla circonvallazione. La lotta contro l’alta velocità sulla principale arteria di Catania non si può garantire solo con l’impiego delle pattuglie della polizia municipale dotate di autovelox. Superato il tratto di strada controllato,infatti, la “corsa” riprende a tutta velocità. Chiedo, quindi, per l’ennesima volta al Sindaco Bianco di attivarsi immediatamente per dotare le principali vie di Cibali, San Nullo e San Giovanni Galermo dei dissuasori di velocità e di un piano viario adeguato. Nella lista di strade ad alto rischio che il sottoscritto ha stilato, oltre alla circonvallazione, c’è via Galermo, viale Tirreno, via Giuseppe Ballo, via Merlino e via Sebastiano Catania.
 

Lascia un commento


Translate »

Powered by WordPress Popup