Le première italiane e internazionali del Taormina FilmFest con ospiti d’eccellenza

Le première italiane e internazionali del Taormina FilmFest con ospiti d’eccellenza


E’ giunta alla quinta giornata la sessantaquattresima edizione del Taormina FilmFest, che vede come direttori artistici Silvia Bizio e Gianvito Casadonte e l’organizzazione, guidata da Videobank, con il general manager Lino Chiechio e l’amministratore unicoMaria Guardia Pappalardo. Oggi il bellissimo scenario del Palazzo dei Congressi ha ospitato nomi di spicco del panorama nazionale e internazionale, come la regista MARIA SOLE TOGNAZZI, l’attrice MONICA GUERRITORE, la produttrice ADRIANA CHIESA il regista FARIBORZ KAMKARI
per il corto “Posso entrare?” e il documentario “Acqua e Zucchero: Carlo di Palma, i colori della vita“; e ancora 
i registi NINO MONTELEONE e SABRINA PARAVICINI per il film “BE KIND” il regista VITTORIO BONGIORNO per il documentario “GREETINGS FROM AUSTIN, il regista DALE HILDEBRAND
e gli attori ROSSELLA BRESCIA e CHARLY CHIARELLI

per il film “ROAD TO THE LEMON GROVE”. 


Domani, giovedì 19 luglio
 il programma della giornata prevede, il lungometraggio in concorso “Seguimi“, di Claudio Sestieri, che sarà presente con l’attrice protagonista Angelique Cavallari e la sceneggiatrice Patrizia Pistagnesi. Il film, interpetato anche da Piergiorgio Bellocchio, racconta di un villaggio medievale perso in una natura selvaggia, con una tuffatrice, un pittore e una modella, tre vite in gioco e una passione che si trasforma in ossessione.

Sempre in concorso, il lungometraggio “Mare di Grano“, di Fabrizio Guarducci, che sarà presente alla proiezione con l’attore protagonista Sebastiano Somma. Il film, interpretato anche da Ornella Muti, Paolo Hendel, e Donatella Pompadour, racconta di un bambino di otto anni che vaga da solo tra le colline e le valli della campagna toscana fino a quando un giorno si ritrova in una piccola città vicino Siena. Qui, incontra due giovani compagni di avventura che viaggeranno con lui fino al mare, e con l’aiuto di un poeta nomade e il cui cuore è ancora quello di un bambino, riusciranno nel loro proposito.

Il produttore Gianluca Curti presenta, in anteprima mondiale, del film “Restiamo amici“, del regista Antonello Grimaldi (già regista di Caos Calmo) e interpretato da Sveva Alviti, Libero de Rienzo, Alessandro Roja, Violante Placido e Michele Riondino. Un pediatra vive col figlio adolescente da quando la moglie è morta prematuramente. Amici e suoceri lo esortano: a quasi 40 anni dovrebbe recuperare lo slancio e trovare un nuovo amore. Una telefonata giunge improvvisa dal Brasile: il suo migliore amico è malato e chiede di lui. Alessandro, vedovo sull’orlo della depressione, si ritrova di colpo nell’allegra isola di Natal.

Il corto in anteprima mondiale “Paura dell’ignoto“, di Gabriel Jenkinson, che sarà presente alla proiezione. Un crimine a sfondo sociale a Milano accende le tensioni razziali e la madre di Giulio, emigrata da piu’ di 30 anni in Italia, lo esorta a non andare al lavoro. Giulio, orgoglioso cittadino italiano di origine africana, non ha paura, ma un cliente particolarmente difficile gli darà ragione di esserlo.

La serata si chiuderà con la proiezione del film “The Happy Prince“, diretto da Rupert Everett che sarà presente alla proiezione con il costumista Maurizio Millenotti, già vincitore del David di Donatello per “La Leggenda del pianista sull’oceano” e nominato due volte al Premio Oscar, per due film di Franco Zeffirelli, Otello e Amleto. Un inedito ritratto del lato più intimo del genio di Oscar Wilde, che visse e morì per amore, interpretato dallo stesso regista e da Colin Firth, Colin Morgan, Emily Watson e Tom Wilkinson. Nella stanza di una modesta pensione di Parigi, Wilde trascorre gli ultimi giorni della sua vita e come in un vivido sogno i ricordi del suo passato riaffiorano, trasportandolo in altre epoche e in altri luoghi.

Ed ancora il cortometraggio “Sicily my love“, di Michael Roberts, che sarà presente alla proiezione. E’ la storia di Viola, la modella Raica Brito Oliveira che, dopo una delusione a Londra, scoprirà l’amore per la Sicilia e i siciliani. Alle ore 12:00, il documentario “Il raccontatore“, di Giancarlo Mogavero, che sarà presente alla proiezione. Una storia autobiografica pensata all’indomani della Settimana Santa del 2017 che racconta i suggestivi riti della Pasqua sancataldese.

La masterclass dell’attrice e regista Sabina Guzzanti, moderata dalla direttrice artistica Silvia Bizio. Il regista Leopoldo Dondena presenta il suo corto “Sunrise Road“, girato a Puntaldia.

Maria Grazia Cucinotta, nelle vesti questa volta di produttrice, presenta al pubblico il suo cortometraggio “Il compleanno di Alice“, che racconta delle continue angherie che subisce una ragazzina da parte dei bulli della sua scuola, che approfittano della sua timidezza; la mamma e il papà sono troppo presi dal lavoro e ignorano i segnali di malessere lanciati dalla ragazzina, ma Alice sogna ancora una bellissima festa di compleanno, con tanti amici.

Il regista Riccardo Romani presenta il suo documentario Hands of God“, prodotto da Alfonso Cuarón: tredici anni in Iraq sotto invasione, attacchi e bombe, ma con un solo obiettivo: diventare campione olimpionico di boxe. Un gruppo di giovani atleti armati solo di passione e determinazione combattono su due fronti: il conflitto per la difesa di Bagdad, con la minaccia dell’ISIS sempre incombente, e il ring. Un sogno condiviso – la libertà e la vittoria pugilistica – contro ogni ostacolo. Ed ancora il lungometraggio in anteprima nazionale “Angel Face“, diretto da Vanessa Filho e interpretato da Marion Cotillard. Elli di 8 anni e sua madre, Marlene, vivono in una piccola città della Costa Azzurra, dove si comportano in modo strano per alleviare la noia e nascondersi dai servizi sociali. Quando Marlène cede a un’altra notte di eccessi, sceglie di lasciare Elli per un uomo che ha appena incontrato. La bambina deve affrontare i demoni di sua madre per farla tornare.

Lascia un commento


Translate »