Il Direttore della DIPMA in visita al 41° Stormo e all’Aeroporto di Sigonella

Il Direttore della DIPMA in visita al 41° Stormo e all’Aeroporto di Sigonella

Giovedì 9 agosto 2018, il Generale di Squadra Aerea Umberto Baldi, che dal 2016 guida la Direzione Impiego del Personale Militare dell’Aeronautica (DIPMA), ha effettuato una visita conoscitiva a Sigonella, presso l’omonimo Aeroporto, il 41° Stormo e gli altri Enti AM dislocati su sedime.

A ricevere il Direttore della DIPMA e la Delegazione a seguito costituita dai propri Capi Ufficio, il Comandante del 41° Stormo e dell’Aeroporto di Sigonella, Colonnello Pilota Francesco Frare.

Quest’ultimo, dopo i saluti di rito, ha illustrato i vari compiti e funzioni degli Enti rappresentati e, in particolare, quanto viene assicurato dall’Aeroporto nel settore della navigazione aerea a favore dell’Aeroporto civile di Fontanarossa e dallo Stormo nelle attività di pattugliamento marittimo a mezzo del velivolo P-72A a salvaguardia della vita umana e della sicurezza sui nostri mari.

Sono stati poi evidenziati i progetti in atto e quelli futuri, soprattutto in considerazione dell’importanza strategica che Sigonella riveste negli scenari operativi internazionali per la presenza tra gli altri degli USA, della componente NATO-AGS, dei velivoli a pilotaggio remoto (APR) del 61° Gruppo Volo e degli assetti di Frontex ed Eunavformed.

La visita guidata è proseguita alle principali infrastrutture dell’Aeroporto: ai Gruppi volo, all’hangar, alla torre di controllo e al radar, alla zona dove sono in atto i lavori di implementazione dell’AGS-NATO. E’ seguito anche un breve tour alla parte dell’Aeroporto occupata dalla Naval Air Station della Marina degli Stati Uniti d’America.

Durante la giornata, la Delegazione di DIPMA ha incontrato il personale AM di Sigonella con il quale si è intrattenuto per discutere sulle varie problematiche di interesse.

Come da tradizione, la visita si è conclusa con lo scambio dei crest e la firma dell’Albo d’Onore da parte del Generale Baldi che, con le seguenti parole, ha così espresso il suo ringraziamento per l’accoglienza riservatagli: “…congratulazioni vivissime per l’eccellente lavoro svolto e per le molteplici attività riprese ed avviate per rendere questa base adeguata ad un Aeronautica Militare 4.0”.

Il 41° Stormo Antisom dell’AM di Sigonella, alle dipendenze dell’Ufficio dell’Ispettore dell’Aviazione per la Marina, è dotato di velivoli P-72A con i quali garantisce la propria missione primaria di sorveglianza marittima, contrasto ai traffici illeciti e al terrorismo internazionale e di salvaguardia della vita umana in mare a lungo raggio nonché protezione delle principali vie di traffico marittimo nei quadranti meridionali del mediterraneo.

Il Comando Aeroporto dell’AM di Sigonella, gerarchicamente dipendente dal Comando Forze di Supporto e Speciali dell’AM di Roma, ha il compito di fornire il supporto tecnico, logistico, amministrativo ed operativo al 41° Stormo dotato di velivoli P-72A, al 61° Gruppo Volo dotato di Predator ed ai Reparti rischierati ed in transito, assicurando – al contempo – i servizi necessari per il sicuro ed efficace svolgimento delle attività di volo. Nell’ambito dei servizi alla collettività, fornisce supporto di linea volo 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno, a voli militari e di Stato, nonché a quelli per il trasporto aereo sanitario di organi e di pazienti bisognosi ed in imminente pericolo di vita. Inoltre, è responsabile della fornitura dei servizi del traffico aereo all’interno della zona di controllo (CTR) denominata Catania, che comprende i cieli della Sicilia orientale e dei mari adiacenti, ivi compresi gli Aeroporti di Sigonella, Catania-Fontanarossa e Comiso.

Lascia un commento


Translate »