Diritto allo Studio: una battaglia senza poltrone per i fuori sede

Diritto allo Studio: una battaglia senza poltrone per i fuori sede

Oggi nelle mense universitarie catanesi è iniziata l’attività di volantinaggio che vede come protagonisti studenti che hanno sposato un progetto: difendere e battersi per il diritto allo studio. 
Senza colore politico, senza tornaconto personale.
Una battaglia di diritto.
Le strumentalizzazioni di queste elezioni hanno portato a tutto ciò che di male c’è oggi,  i ragazzi che vivono nelle residenze universitarie per anni non hanno avuto dei rappresentanti all’ERSU! Nessuno che si facesse portatore delle loro esigenze, dei loro problemi, delle loro proposte. Nessuno che facesse valere i loro diritti”- dice Angela Tizza della Casa Oberdan

I sostenitori della lista “diritto allo studio-uniti per i fuori sede” scendono, quindi, in campo per divulgare un messaggio di cambiamento reale e concreto.

Di questo e di tanti problemi di questi giovani studenti si parlerà in una conferenza stampa prevista per martedì prossimo 23 aprile, alle h 11 alla “Casa Oberdan” in via Oberdan 174, a Catania.

Non vogliamo più essere presi in giro, non vogliamo più accontentarci del poco che ci danno,esigiamo di usufruire di servizi ben migliori che ci spettano di diritto.” -affermano in corso. Per questo le elezioni del 14 15 maggio prossimi, stavolta, si preannunciano -almeno da parte loro- diverse dal passato.

Lascia un commento


Translate »