Catania invasa dalle discariche abusive, Alessandro Campisi: “Bisogna contrastare l’inciviltà”

Catania invasa dalle discariche abusive, Alessandro Campisi: “Bisogna contrastare l’inciviltà”

Di Monica Colaianni -<<La questione dell’abbandono di rifiuti di ogni tipo in diverse zone della nostra città è diventata insostenibile>>, così il consigliere comunale Alessandro Campisi ha commentato l’annoso problema delle discariche abusive che si creano nel territorio catanese. <<Nonostante gli sforzi dell’amministrazione comunale – continua Campisi – e in particolar modo dell’Assessore Fabio Cantarella, non si riesce a mantenere uno stato di pulizia e decoro a causa dell’inciviltà di alcune persone che depositano i rifiuti in ogni angolo delle nostre strade, creando in alcuni casi delle vere e proprie discariche a cielo aperto. 
È necessario, quindi, intervenire attraverso l’installazione di telecamere di videosorveglianza, come previsto nel bando di gara settennale che è andato deserto.
Solo questo, unito a una decisa azione di sensibilizzazione, formazione e informazione in materia ambientale, potrà contrastare il malcostume che incide non solo sull’estetica della città ma anche sulla salubrità dell’ambiente che ci circonda>>.
<<Nella gara andata deserta – ribadisce l’assessore Fabio Cantarella -l’amministrazione comunale si era impegnata nel voler provvedere all’istallazione di telecamere di videosorveglianza per monitorare quelle zone in cui, purtroppo, si creano delle discariche. Avevamo previsto, come miglioria per le ditte partecipanti, 200 telecamere per ogni macrolotto; riproporremo questa linea nel bando che stiamo rivisitando, proprio perché è nostra ferma intenzione rafforzare i controlli, non soltanto individuando i singoli utenti che conferiscono, con meccanismi come i cassonetti provvisti di una scheda magnetica fruibili soltanto da chi ha diritto di accedervi, ma anche monitorando quei 151 siti in cui si formano le discariche che quotidianamente ripuliamo. Tengo a sottolineare il fatto che, la maggior parte di questi rifiuti provengono dai comuni limitrofi,infatti,chi non fa la differenziata nel comune in cui risiede spesso e volentieri abbandona l’immondizia nel nostro territorio. È anche di fondamentale importanza il porta a porta così da togliere i cassonetti e disincentivare l‘abbandono di rifiuti>>.

Lascia un commento


Translate »