EMERGENZA CORONAVIRUS: I CONSIGLIERI DI GRANDE CATANIA CHIEDONO CONTROLLI PIU’ RIGIDI

EMERGENZA CORONAVIRUS: I CONSIGLIERI DI GRANDE CATANIA CHIEDONO CONTROLLI PIU’ RIGIDI

Catania – I consiglieri comunali del gruppo consiliare Grande Catania, Alessandro Campisi, Sebastiano Anastasi, Orazio Grasso e Salvo Peci, visti i continui affollamenti in alcune zone della città, chiedono al Sindaco di Catania e al comandante dei Vigili Urbani di presidiare Villa Bellini, il boschetto della Playa e il Lungomare. ”Da quanto si evince dai dati diffusi dall‘Assessorato alla Sanità della Regione  Sicilia-dicono i consiglieri-  la provincia di Catania é la più colpita per numero di contagi di covid-19 e siamo coscienti che questo è solo l’inizio”. “Nonostante i decreti emanati dal Governo Nazionale e regionale, le varie ordinanze del Sindaco e le raccomandazioni di rimanere a casa una parte di cittadini continua a mettere a rischio i sacrifici fatti da chi rispetta le direttive impartite, noncurante anche degli sforzi fatti da tutto il personale sanitario locale e nazionale. È sempre più frequente, infatti,  vedere sui i social foto di persone che passeggiano al lungomare, a San Giovanni Li Cuti o a fanno jogging alla Villa Bellini e al Boschetto della Playa. “Pur comprendendo il momento di grande difficoltà – concludono i consiglieri- e ringraziando fin d’ora il corpo dei Vigli Urbani per lo sforzo immane che stanno facendo in questi giorni, chiediamo al Sindaco e al Comandante dei Vigili Urbani di fare presidiare le aree indicate e tutte quelle in cui possono crearsi assembramenti che vanificherebbero le restrizioni governative e sindacali.”

Lascia un commento


Translate »