“La Marina americana identifica il cadavere trovato in mare, si tratta di un marinaio della NAS Sigonella”

“La Marina americana identifica il cadavere trovato in mare, si tratta di un marinaio della NAS Sigonella”

SIGONELLA – Appartengono ad un marinaio americano, che risultava disperso da sabato 30 gennaio, i resti del corpo rinvenuto, domenica 31 gennaio, al largo della costa di Catania, circa sei miglia a sud di Acitrezza. Si tratta del sottufficiale meccanico Michael Gastrich, in servizio presso la base NAS Sigonella, del quale non si aveva più notizia da sabato 30 gennaio quando era andato a fare attività di paddle boarding nei pressi di Aci Trezza.
Nativo dell’Ohio, Gastrich, si era arruolato nella Marina militare statunitense nel marzo 2017 ed era in servizio presso la NAS Sigonella dal 14 novembre del 2020.
“La nostra comunità è profondamente rattristata dalla tragica perdita di questo nostro compagno di bordo”, ha detto il Comandante della NAS Sigonella, Capitano di Vascello Kevin Pickard. “Era un marinaio eccezionale, dotato di una personalità brillante e socievole, che ha avuto un impatto molto positivo su questo comando e sulla comunità di Sigonella. Mancherà molto ai suoi amici, ai suoi colleghi e alla sua leadership. Stiamo fornendo tutto il supporto necessario alla famiglia Gastrich nonché ai suoi agli amici e colleghi”.
Le forze di polizia italiane stanno indagando sulle circostanze dell’incidente con la piena collaborazione della Nas Sigonella.

Da Ufficio Stampa della NAS Sigonella americana

Lascia un commento


Translate »