“Navi mute. Il mistero sulla scomparsa del Capitano Natale De Grazia”. Un libro di Giampiero Cazzato e Marco Di Milla.

ShareA 25 anni dalla scomparsa del Comandante Natale De Grazia, Ufficiale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, è stata realizzata un’iniziativa editoriale che ripercorre la vita, le indagini e il mistero attorno alla scomparsa di una figura carismatica e coraggiosa che ha racchiuso, nella sua breve ma intensa ed appassionata esistenza, tutti … Leggi tutto“Navi mute. Il mistero sulla scomparsa del Capitano Natale De Grazia”. Un libro di Giampiero Cazzato e Marco Di Milla.

LE PRESENTAZIONI DEI LIBRI DELLA SOCIETÀ EDITRICE CARTHAGO

ShareDa gennaio 2020 è iniziata una collaborazione tra la casa editrice Carthago, nata nel 2005  e il Quotidiano di Sicilia, giornale regionale,  in un’ottica di sinergia tra le realtà editoriali presenti sull’Isola. La casa editrice Carthago nel mese di febbraio è promotrice di  una serie di presentazioni che si dipaneranno come un filo d’Arianna tra … Leggi tuttoLE PRESENTAZIONI DEI LIBRI DELLA SOCIETÀ EDITRICE CARTHAGO

Daniele Motta: “Il lavoro è una necessità dell’uomo prima ancora che un diritto”

ShareBELPASSO (CT) – “La Festa del lavoro, che si celebra il 1° Maggio, assume un significato sempre più profondo, in una fase storica il cui l’occupazione continua ad essere un miraggio per un’altissima percentuale di giovani, per di più con un alto livello di istruzione, o consente ben poche certezze a coloro che vivono una … Leggi tuttoDaniele Motta: “Il lavoro è una necessità dell’uomo prima ancora che un diritto”

Sabato la presentazione del libro di Katya Maugeri “Liberaci dai nostri mali”

ShareCATANIA – Sette detenuti raccontano le loro storie, i loro errori, le loro debolezze, i rimpianti e la speranza di costruire un nuovo progetto di vita. Un’indagine che va oltre il reato, quella realizzata dalla giornalista siciliana Katya Maugeri in “Liberaci dai nostri mali. Inchiesta nelle carceri italiane: dal reato al cambiamento”, con la prefazione di Claudio Fava e la … Leggi tuttoSabato la presentazione del libro di Katya Maugeri “Liberaci dai nostri mali”

“Unpopular” il libro di Freya Dakets che sta spopolando tra i giovani

ShareNei giorni scorsi alla Feltrinelli di Catania è stato presentato “Unpopular” il libro di Freya Dakets (nome d’arte  di Alessia Alibrio). Il romanzo del genere Young Adult nasce sulla piattaforma di narrativa digitale “Wattpad” ed edito dalla casa editrice Fanucci. Protagonista è Zoe una diciassette che, come l’autrice, ha una grande  passione per la lettura … Leggi tutto“Unpopular” il libro di Freya Dakets che sta spopolando tra i giovani

Silvia Campagnolo presenta “Immagini allo specchio”

Share “La poesia ha un potere terapeutico, perché aiuta chi legge e chi scrive a tirar fuori le proprie emozioni tentando di ricucire quelle cicatrici mai sopite”. Con queste parole la giornalista Elisa Guccione dai microfoni del salotto letterario della libreria Mondadori dà il benvenuto ai tanti intervenuti alla presentazione della silloge poetica “Immagini allo … Leggi tuttoSilvia Campagnolo presenta “Immagini allo specchio”

Tra testimonianze e riflessioni presentato l’evento “Rosso la sera” per dire No al femminicidio

 Il femminicidio è un atto violento premeditato e non un raptus di follia”. Con queste parole la giornalista Elisa Guccione dai microfoni dell’hotel Sheraton dà inizio alla conferenza stampa di presentazione dell’evento “Rosso la sera. No al femminicidio” nato da un’idea di Liliana Nigro, docente di Storia del Costume per lo Spettacolo presso l’Accademia di Belle Arti di Catania, e Santino Mirabella, giudice del Tribunale di Catania, che insieme al direttore dell’Accademia di Belle Arti Vincenzo Tromba, docente di Teoria e Metodo dei Mass Media, alla scrittrice Marinella Fiume, da sempre impegnata al fianco delle donne, e all’avvocato Roberta LoRe hanno illustrato il ricco programma della manifestazione.

Il 25 novembre, giornata nazionale contro la violenza di genere, alle ore 18.00 a Piazza Verga sulla scalinata del Tribunale di Catania, luogo simbolo dell’impegno civile contro la violenza, gli abusi e i crimini gli allievi dell’Accademia di Belle Arti insieme agli stilisti della Maison DuCochon daranno vita ad una performance d’arte, moda e cultura per dare voce a tutte quelle donne che hanno subito violenza dal maschio prevaricatore che inizialmente aveva giurato di amarle per poi confondere l’amore con il possesso fino al punto di ucciderle. Subito dopo la manifestazione dal Palazzo di Giustizia si trasferirà nella storica via Umberto per una monumentale sfilata di abiti e costumi contro la violenza sulle donne. 

“Il progetto culturale Rosso la sera patrocinato dal Comune di Catania e dall’Accademia di Belle Arti di Catania con il sostegno del centro enogastronomico Corte dei Medici, Four PointsSheraton Hotel, Soireve moda donna, Maison Alta Moda Sposa Amelia Casablanca, Fondazione Floresta Longo, Associazione Sportiva Canalicchio Beach Soccer, Agostino Zanti parrucchieri e Nicotra Formazione spiega Liliana Nigro si pone l’obiettivo educativo e sociale di scuotere le coscienze parlando delle donne agli uomini in modo da contribuire ad arrestare la quotidiana piaga del femminicidio”. 

A tutte le donne scomparse sarà dedicata anche una performance artistica fotografica dal titolo “Sogni Perduti”, realizzata da Donatella Turillo, che farà indossare a degli uomini delle foto giganti che ritraggono dei bambolotti abbandonati che un tempo appartenevano a delle bambine oggi trucidate a cui sono stati rubati i sogni.

“Gli uomini- dichiara Santino Mirabella- hanno paura delle donne e del loro giudizio e per non essere giudicati reagiscono affermando la loro apparente supremazia uccidendole”.

Un incontro dal forte impatto emotivo che difficilmente può definirsi una semplice presentazione per la testimonianza a sorpresa di una ragazza del pubblico che ha voluto raccontare la violenza subita in famiglia da adolescente e finora nascosta incitando tutte coloro che sono oggetto di abusi a denunciare anche se significa mettersi contro la propria famiglia. “Una vittima di stupro- racconta tra le lacrime la giovane– sentendosi sporca si pone sempre le stesse domande se è stata lei a provocare il suo carnefice e se quello che è successo è stata colpa sua”. Ed ancora aggiunge: “Solo parlando di quello che è accaduto si può uscire dall’incubo dove si è intrappolati, per questo anche se tra mille difficoltà e dolori è necessario urlare il proprio dramma in modo da non colpevolizzarsi per il male subito”.

Energico l’intervento di Marinella Fiume, che insieme all’attore di cinema e teatro Mario Opinato,  da sempre attivo nella lotta contro la violenza di genere, leggerà dei brevi brani che raccontano la storia di alcune delle tante donne ammazzate dal proprio compagno, marito, fratello e padre. “Bisogna insegnare alle donne il profondo rispetto per se stesse- sottolinea Marinella Fiume-, perché solo così si può arrivare a capire che l’uomo va bloccato subito sin dal primo atto violento in quanto un uomo inferocito non torna mai indietro ma può solo peggiorare”.Prima dei saluti finali è stato esposto l’abito dal titolo “Sposa violata” di Alice Pisasale  e proiettato un video “A noi la parola di YasminGhargozloo del 2° anno di scenografia che ha raccolto i volti e le speranze di tutte quelle donne come Giordana Di Stefano o Stefania Noce a cui è stato negato il futuro.

Studenti del “Duca degli Abruzzi” di Catania alla cerimonia di consegna della bandiera di combattimento della fregata Luigi Rizzo

Share Grande partecipazione, quella registrata lo scorso 8 ottobre a Milazzo, alla cerimonia di consegna della bandiera di combattimento alla fregata Luigi Rizzo della Marina Militare. Presente anche una nutrita delegazione di studenti dell’Istituto Superiore d’Istruzione “Duca degli Abruzzi” – Politecnico del Mare di Catania, accompagnati dai Professori Filippo Mammana, Elisabetta Giustolisi e Paolo Bonanno. … Leggi tuttoStudenti del “Duca degli Abruzzi” di Catania alla cerimonia di consegna della bandiera di combattimento della fregata Luigi Rizzo

“Vertical Movie”…la TV diventa social!

ShareDi Cristiano Runza – Vertical Movie, darà il via ad una vera e propria evoluzione nel mondo delle immagini.  Le abitudini quotidiane, derivate dall’utilizzo dello smarthphone, hanno lasciato sempre più spazio ad inquadrature verticali che rappresentano ormai più del  70 per cento dei video caricati in rete. Fenomeno sociologico che non è sfuggito all’attenzione di … Leggi tutto“Vertical Movie”…la TV diventa social!

MILITARI DELL’OSPEDALE DI SIGONELLA PREMIATI PER L’IMPEGNO CIVICO A VALVERDE

ShareSi è svolta martedì 7 agosto presso il Municipio di Valverde, una cerimonia di premiazione di un gruppo di militari americani appartenenti all’Ospedale Navale della US Navy (NAVHOSP) organizzata dall’Amministrazione comunale. Il gruppo di militari a stelle strisce è stato accompagnato dal responsabile Relazioni Esterne della Base americana Alberto Lunetta che cura gli oltre 200 … Leggi tuttoMILITARI DELL’OSPEDALE DI SIGONELLA PREMIATI PER L’IMPEGNO CIVICO A VALVERDE

Translate »