Dedicato un laboratorio di meccanica all’Atlantic del 41° Stormo

L’iniziativa all’Istituto Aeronautico Besta di Ragusa per omaggiare l’attività del velivolo dell’Aeronautica Militare simbolo dell’attività anti-sommergibile e del pattugliamento marittimo

 

Giovedì 8 novembre 2018, l’Aeronautica Militare (AM) ha partecipato all’evento di inaugurazione del nuovo laboratorio di meccanica e propulsione aerea arredato nei locali dell’Istituto Tecnico Commerciale e Aeronautico “F. Besta” di Ragusa.

Particolarità del laboratorio, il cui progetto era partito già alcuni anni fa, quella di essere stato dedicato al velivolo BR-1150 “Atlantic” dell’AM ed interamente arredato con suoi grandi e piccoli particolari, compreso il possente motore TYNE MK21.

Infatti, tutto il materiale concesso all’Istituto Ragusano dalla Forza Armata è stato posizionato nell’aula di meccanica con il preciso obiettivo di simulare un vero e proprio hangar dove far “lavorare” gli studenti sulle parti reali dell’aeroplano; un percorso con al centro il motore e tutt’intorno i banchi da lavoro con sopra svariati particolari, comprese le pareti tappezzate interamente con gigantografie del velivolo a grandezza reale.

Il taglio del nastro all’ingresso del laboratorio, effettuato dal dirigente scolastico Dott/ssa Antonella Rosa e dal Comandante del 41° Stormo e dell’Aeroporto di Sigonella Colonnello Pilota Francesco Frare, è stato preceduto dalla presentazione dell’evento avvenuta nell’aula magna dell’Istituto alla presenza delle Autorità locali – tra i quali il Sindaco di Ragusa Giuseppe Cassì – della rappresentanza AM proveniente da Sigonella e degli studenti con i loro professori.

Dopo la proiezione di alcuni filmati che hanno raccontato l’attività e la storia dell’Atlantic, la dirigente Rosa ha spiegato il perché della decisione di dedicare un’aula scolastica all’Atlantic: “Abbiamo pensato ad un percorso didattico realizzato attraverso un laboratorio unico ed irripetibile, frutto di un’alleanza educativa tra istituzioni, che renderà l’Atlantic ancora una volta attore principale di un nobile servizio – effettuato a protezione dei nostri mari per oltre 45 anni – attraverso l’educazione dei ragazzi, ispirati da virtù fondamentali – tipiche degli equipaggi che hanno lavorato in simbiosi a bordo dell’aeroplano – che con questo progetto si intendono richiamare: passione, disciplina, lavoro di squadra, preparazione tecnica, fiducia e speranza in un futuro da poter costruire. Chi lavora nella scuola, infatti, ha l’onore di contribuire a costruire un nuovo umanesimo, la cui cifra più alta parte dall’educazione alla cittadinanza responsabile, critica e capace”.

Il Colonnello Frare, nell’esprimere a nome dell’AM gratitudine per il bellissimo e significativo progetto realizzato, si è soffermato sulla compostezza e sull’attenzione mostrate dagli studenti del Besta, in particolare, nel periodo di “esperienza reale” a Sigonella, nell’ambito del percorso di alternanza scuola lavoro, effettuato per due settimane all’inizio dello scorso ottobre.

Proprio uno studente dello stesso percorso – a nome di tutti gli altri che hanno effettuato l’alternanza a Sigonella – ha voluto esprimere un ringraziamento particolare, rivolto all’AM ed ai tutor militari che li hanno affiancati, attraverso la lettura di una lettera aperta che ha suscitato tanta emozione nei presenti.

Il Breguet Br 1150 Atlantic è stato un velivolo anti-sommergibile e da pattugliamento marittimo, in servizio fino al 22/11/2017 presso il 41° Stormo Antisom di Sigonella. Il primo velivolo Atlantic italiano giunse a Sigonella nel pomeriggio del 27/06/1972. In totale erano in 18 gli esemplari in servizio sull’aeroporto siciliano e in quello del 30° Stormo di Cagliari Elmas. Nel campo dell’Antisom ha operato oltre 45 anni di servizio totalizzando più di 260 mila ore di volo. “Il Cacciatore di Sommergibili” ha rappresentato un binomio perfetto di operatività ed efficacia risultando di fatto il primo sistema d’arma interforze; un velivolo assolutamente affidabile e con grandi capacità operative. Un velivolo che ha operato con equipaggi composti da 13 unità con la peculiarità di essere formato da ufficiali piloti e sottufficiali operatori di bordo appartenenti sia all’Aeronautica Militare che alla Marina Militare. Una delle caratteristiche principali del velivolo è stata la capacità di permanenza in volo superiore ad ogni altro velivolo analogo, raggiungendo il record di 19 ore e 20 minuti senza alcun tipo rifornimento. In 45 anni di attività gli Atlantic italiani hanno operato sulle acque del Mediterraneo a difesa dei confini nazionali, ma anche in moltissime missioni internazionali partecipando a numerose esercitazioni NATO e non. L’Atlantic ha toccato mete prestigiose quali il Polo Nord nel 1997, tutti principali Aeroporti militari Europei fino all’Islanda e ancora suggestive tappe transoceaniche e mondiali come ad esempio India, Marocco, Canada, Groenlandia, Egitto, USA, Libano, Emirati Arabi, etc. L’ultimo esemplare, dopo la sua ultima attività di volo, partito da Sigonella ed atterrato sull’aeroporto militare di Pratica di Mare il 22/11/2017, è stato trasportato presso il Museo Storico dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle.

Cambio Comando al 41° Stormo e all’Aeroporto di Sigonella

Dopo un anno di intensa attività il Colonnello Frare passa le consegne al Colonnello Chiriatti alla presenza delle più alte Autorità della provincia di Catania e Siracusa 

 

Martedì 13 novembre 2018, ha avuto luogo presso l’hangar di Sigonella la cerimonia di cambio al comando del 41° Stormo Antisom e dell’Aeroporto di Sigonella tra il Comandante uscente Colonnello Pilota Francesco Frare e il subentrante Colonnello Pilota Gianluca Chiriatti.

L’evento, presieduto dal Comandante le Forze di Supporto e Speciali dell’Aeronautica Militare, Generale di Divisione Aerea Gianpaolo Miniscalco, alla presenza dell’Ispettore dell’Aviazione per la Marina, Generale di Brigata Aerea Carlo Moscini e di alte Autorità religiose, militari e civili della Sicilia Orientale, si è svolto dinnanzi alla Bandiera di Guerra del 41° Stormo, decorata di due Medaglie d’Argento al Valor Militare e una al Valor Civile, nonché dei Labari delle Associazioni Combattentistiche e di tutto il personale dipendente schierato.

All’evento anche ex Comandanti, personale in congedo del reparto e le rappresentanze di tutti gli altri Enti – nazionali ed internazionali – presenti sull’Aeroporto Siciliano per vari motivi. Tra questi, le maggiori realtà, quelle AM – del 11° Reparto Manutenzione Velivoli e del 61° Gruppo Volo Predator – e quelle internazionali stanziali – la Naval Air Station Statunitense e la NATO AGS Force – nonché gli assetti stranieri impegnati periodicamente nelle operazioni di EUNAVFORMED (Lussemburgo, Spagna e Polonia).

Ad arricchire la platea studenti degli Istituti del comprensorio: dal Besta di Ragusa al Majorana di Gela e Milazzo, al Ruiz di Augusta e all’aeronautico Ferrarin di Catania; i ragazzi di quest’ultimo al momento sono impegnati proprio a Sigonella nel percorso di alternanza scuola lavoro.

Il Colonnello Frare, nel ripercorrere un anno di lavoro impegnativo ma gratificante per il continuo rinsaldo nei vincoli di collaborazione ed amicizia con tutte le realtà territoriali – sia interne che esterne a Sigonella, ha ricordato lo sforzo profuso nel continuo supporto a chi opera o transita da Sigonella (Naval Air Station USA, NATO AGS Force, assetti stranieri per Eunavformed, e tanti altri), nelle attività del velivolo P-72A del 41° Stormo per la sicurezza e difesa dei nostri mari) e, in particolare, ha sottolineato “la perfetta sinergia con i vertici aeroportuali di Fontanarossa per l’ottimale gestione del traffico aereo di Catania, Comiso e Sigonella, indispensabile per la crescita dell’economia della Sicilia Orientale”nonché “riscontri positivi avuti dagli oltre 350 studenti e loro insegnati che nell’anno 2018 hanno svolto i progetti di alternanza scuola lavoro nelle diverse articolazioni interne”.

Il Colonnello Chiriatti, nel corso del suo intervento, ha sottolineato che seguirà con convinzione il percorso lungimirante del predecessore e ha ringraziato i Vertici AM per il prestigioso incarico affidato dicendo che “sono conscio della delicatezza, risonanza e complessità delle attività che si svolgono su questo Aeroporto, sede di concrete e virtuose tradizioni interforze, nonchè preziosissima risorsa per tutto il nostro Paese”. Rivolgendosi poi al personale che si appresta a guidare, ha precisato che: “impronterò la mia azione di Comando ponendo al centro la persona ed ispirandomi a semplici – ma eternamente nobili – valori: integrità, chiarezza e rispetto.  Ritengo che un Comandante debba fornire la visione e creare il sano clima di lavoro in cui ognuno possa esprimere – in modo leale, genuino e propositivo – le proprie idee ed il proprio potenziale”.

Il Generale Moscini, solo da 1° ottobre scorso Ispettore dell’Aviazione per la Marina, nel salutare tutti gli intervenuti all’evento, ha lodato l’operato del Colonnello Frare per avere portato a compimento la fase di implementazione del sistema d’arma P-72A: “Ha svolto un lavoro che ha dato frutti molto concreti e positivi, ha permesso di onorare gli impegni, qualificare equipaggi e iniziare nel migliore dei modi il nuovo corso. Il velivolo sta svolgendo le previste valutazioni operative e partecipato con successo alle maggiori recenti esercitazioni, oltre ad effettuare quotidianamente le prioritarie missioni di pattugliamento marittimo per il controllo delle vie di comunicazione, per il contrasto all’immigrazione clandestina ed il soccorso ai naufraghi; inoltre, sta crescendo nelle sue molteplici potenzialità per l’impiego sul mare e a favore delle altre Forze Armate e Agenzie dello Stato”.

Il Generale Miniscalco, a conclusione degli interventi, ha tenuto a salutare tutte le Autorità ed Ospiti intervenuti che con la loro presenza testimoniano la loro vicinanza alla Forza Armata. Nel confermare la piena fiducia al Colonnello Chiriatti e il plauso al Colonnello Frare, si è rivolto al personale che opera da Sigonella dicendo loro che: “La peculiarità del vostro reparto, che lo rende unico e punto specifico di riferimento per la Forza Armata, è rappresentata dall’insistenza sul sedime militare di altri enti/reparti di Forza Armata, Interforze, Interagenzia ed Internazionali, che da questa base operano quotidianamente, a qualsiasi ora del giorno e della notte in tempi rapidissimi, al servizio del cittadino e della stabilità internazionale. Questa particolarità, oltre a dare prestigio, impone degli obblighi di ospitalità rilevanti, ribaditi nella missione assegnata al reparto che racchiude l’essenza del vostro operare con orgoglio, ininterrottamente e con i risultati encomiabili che sono sotto gli occhi di tutti”.

Il P72-A dell’Aeronautica Militare di Sigonella soccorre pilota tunisino

ShareDi Monica Colaianni- Un caccia F-5 tunisino è precipitato in mare a Sud della Sardegna. Il pilota, fortunatamente, è riuscito a salvarsi utilizzando il seggiolino eiettabile. Ad intervenire, sotto il coordinamento del Comando Operazione aerea di Poggio Renatico, insieme  ad assetti internazionali,  il veicolo P72-A del 41º Stormo di Sigonella. L’equipaggio del P72-A, nonostante le avverse … Leggi tuttoIl P72-A dell’Aeronautica Militare di Sigonella soccorre pilota tunisino

L’Ispettore dell’Aviazione per la Marina in visita al 41° Stormo Antisom

Share“E’ stato per me un grandissimo onore partecipare alla vita di tutti i giorni del 41° Stormo e del Comando Aeroporto. Porterò con me ricordi, sorrisi, affetto delle donne e degli uomini di questo meraviglioso Reparto, pensieri, parole, emozioni che, per sempre, mi faranno compagnia. Grazie a tutti, ma soprattutto grazie di tutto, sono fiero … Leggi tuttoL’Ispettore dell’Aviazione per la Marina in visita al 41° Stormo Antisom

Volare sì ma in sicurezza: l’Aeronautica Militare organizza a Sigonella un seminario sulla Sicurezza Volo

ShareDi Monica Colaianni – Sabato 22 settembre 2018, si è svolto presso l’Aeroporto di Sigonella, sede del 41° Stormo Antisom, un seminario sulla Sicurezza del Volo organizzato dall’Aeronautica Militare (AM) in collaborazione con l’Aero Club d’Italia. Scopo dell’evento il confronto sulle procedure e sui standard di sicurezza legati all’attività di volo nei principali Aeroporti Militari … Leggi tuttoVolare sì ma in sicurezza: l’Aeronautica Militare organizza a Sigonella un seminario sulla Sicurezza Volo

Alternanza scuola-lavoro: il 41° Stormo e Aeroporto A.M. di Sigonella stipula una convenzione con l’Istituto “Besta” di Ragusa

ShareDi Monica Colaianni – Nell’ambito del percorso formativo dell’alternanza scuola- lavoro il 41º Storno e Aeroporto dell’Aeronautica militare di Sigonella ha stipulato una convenzione con l’Istituto tecnico commerciale e aeronautico “Fabio Besta” di Ragusa. Sessanta studenti avranno così l’opportunità di poter acquisire nozioni spendibili nel mondo del lavoro e soprattutto tastare quello che l’Aeronautica militare … Leggi tuttoAlternanza scuola-lavoro: il 41° Stormo e Aeroporto A.M. di Sigonella stipula una convenzione con l’Istituto “Besta” di Ragusa

Operazione EUNAVFORMED SOPHIA. Visita del Force Commander a Sigonella

ShareIl Contrammiraglio Stefano Turchetto, Force Commander dell’operazione “EUNAVFORMED SOPHIA”, ha visitato presso l’Aeroporto di Sigonella il personale italiano ed i rischieramenti stranieri dislocati nella base, allo scopo di verificarne la prontezza operativa nell’ambito della missione militare navale dell’Unione Europea nel Mediterraneo Centromeridionale, finalizzata al contrasto delle reti dei trafficanti di esseri umani, al ritorno della stabilità e … Leggi tuttoOperazione EUNAVFORMED SOPHIA. Visita del Force Commander a Sigonella

Inizia dall’Aeroporto di Sigonella la giornata Siciliana di Papa Francesco

ShareSabato 15 settembre 2018, Papa Francesco è giunto sull’Aeroporto militare di Sigonella da dove ha iniziato la giornata in Sicilia e incontrato i Fedeli a Piazza Armerina (EN) e Palermo. Dopo avere lasciato il Vaticano nella prima mattinata, il Pontefice è partito dall’Aeroporto di Ciampino e raggiunto quello Siciliano con un velivolo Airbus 319 dell’Aeronautica … Leggi tuttoInizia dall’Aeroporto di Sigonella la giornata Siciliana di Papa Francesco

Personale dell’Aeronautica Militare di Sigonella insignito di medaglia del Ministero della Difesa della Repubblica di Polonia

ShareIl Ministero della Difesa della Repubblica di Polonia ha concesso la propria medaglia al personale dell’Aeroporto dell’Aeronautica Militare (AM) di Sigonella che si è distinto per professionalità e disponibilità durante il supporto fornito al Distaccamento dell’Aeronautica della Polonia che da marzo 2018 opera dall’Aeroporto Siciliano nell’operazione Militare Navale dell’Unione Europea nel Mediterraneo Centromeridionale (EUNAVFOR MED SOPHIA), … Leggi tuttoPersonale dell’Aeronautica Militare di Sigonella insignito di medaglia del Ministero della Difesa della Repubblica di Polonia

I migranti della Diciotti vengono portati nell’Hot-spot di Messina con mezzi dell’Aeronautica Militare

ShareIeri il caso dei migranti della  nave Diciotti è giunto a lieto fine, infatti verso le 03.00 del mattino i 137 migranti, sbarcati poco dopo la mezzanotte, sono stati portati con due pullman dell’Aeronautica Militare, provenienti  dalla Base del 41° Stormo di Sigonella e scortati dalla Polizia di Stato, presso  l’Hot-spot realizzato nell’ex caserma Gasparro … Leggi tuttoI migranti della Diciotti vengono portati nell’Hot-spot di Messina con mezzi dell’Aeronautica Militare

Translate »