Catania invasa dalle discariche abusive, Alessandro Campisi: “Bisogna contrastare l’inciviltà”

Di Monica Colaianni -<<La questione dell’abbandono di rifiuti di ogni tipo in diverse zone della nostra città è diventata insostenibile>>, così il consigliere comunale Alessandro Campisi ha commentato l’annoso problema delle discariche abusive che si creano nel territorio catanese. <<Nonostante gli sforzi dell’amministrazione comunale – continua Campisi – e in particolar modo dell’Assessore Fabio Cantarella, non si riesce a mantenere uno stato di pulizia e decoro a causa dell’inciviltà di alcune persone che depositano i rifiuti in ogni angolo delle nostre strade, creando in alcuni casi delle vere e proprie discariche a cielo aperto. 
È necessario, quindi, intervenire attraverso l’installazione di telecamere di videosorveglianza, come previsto nel bando di gara settennale che è andato deserto.
Solo questo, unito a una decisa azione di sensibilizzazione, formazione e informazione in materia ambientale, potrà contrastare il malcostume che incide non solo sull’estetica della città ma anche sulla salubrità dell’ambiente che ci circonda>>.
<<Nella gara andata deserta – ribadisce l’assessore Fabio Cantarella -l’amministrazione comunale si era impegnata nel voler provvedere all’istallazione di telecamere di videosorveglianza per monitorare quelle zone in cui, purtroppo, si creano delle discariche. Avevamo previsto, come miglioria per le ditte partecipanti, 200 telecamere per ogni macrolotto; riproporremo questa linea nel bando che stiamo rivisitando, proprio perché è nostra ferma intenzione rafforzare i controlli, non soltanto individuando i singoli utenti che conferiscono, con meccanismi come i cassonetti provvisti di una scheda magnetica fruibili soltanto da chi ha diritto di accedervi, ma anche monitorando quei 151 siti in cui si formano le discariche che quotidianamente ripuliamo. Tengo a sottolineare il fatto che, la maggior parte di questi rifiuti provengono dai comuni limitrofi,infatti,chi non fa la differenziata nel comune in cui risiede spesso e volentieri abbandona l’immondizia nel nostro territorio. È anche di fondamentale importanza il porta a porta così da togliere i cassonetti e disincentivare l‘abbandono di rifiuti>>.

Oggi al Mercure la conferenza stampa della rassegna “Da Sempre più di Prima”

Catania – “CinemaSet”, in collaborazione con l’“Associazione Antimafia e Legalità” presentano, “Da sempre, Più di prima”, evento ideato dal Produttore Cinematografico Antonio Chiaramonte e promosso dall’Avv. Enzo Guarnera, penalista del foro di Catania, componente dell’Associazione Antiracket e Antiusura, in programma sabato 25 gennaio 2020, alle ore 10 al Cinema Lo Po, a Catania. 

Per l’occasione, scende in campo anche la Fondazione “La Città Invisibile”, presieduta da Alfia Milazzo, ente “no profit”, dedito alla diffusione della legalità, per la fruizione e il coinvolgimento degli studenti del capoluogo etneoe, non solo.

La Rassegna sarà presentata in Conferenza Stampa OGGI GIOVEDI’ 23 gennaio 2020, alle ore 10 al “Mercure Catania Excelsior”, Piazza Giovanni Verga 39, Catania.

Crollo palazzina, il Comune si fa carico di assistere le famiglie senza casa

ShareIl sindaco Salvo Pogliese ha reso noto che l’Amministrazione Comunale si sta facendo carico di assistere i nuclei familiari rimasti senza un’abitazione, a seguito del crollo che si è verificato all’alba  di oggi in un immobile di via Castromarino.  Le  cinque famiglie dapprima sistemate provvisoriamente in un albergo cittadino che poi hanno lasciato, domani entreranno … Leggi tuttoCrollo palazzina, il Comune si fa carico di assistere le famiglie senza casa

Crolla una palazzina a Catania, intervengono i Vigili del Fuoco

ShareQuest mattina Vigili del Fuoco di Catania sono intervenuti per il crollo parziale di una palazzina in via Castromarino 11 a Catania. Gli interventi sono ancora in corso. Sul posto due squadre di vigili del fuoco con Nucleo Cinofili VF e squadre USAR (Urban Search and Rescue) dei Vigili del fuoco di Catania e Palermo. … Leggi tuttoCrolla una palazzina a Catania, intervengono i Vigili del Fuoco

GDF CATANIA: LIDO LE CAPANNINE, DETENZIONE ABUSIVA DI ARMI, ARRESTATO SALVATORE RACITI

ShareNella mattinata di ieri, i Finanzieri del Comando Provinciale di Catania hanno tratto in arresto e condotto in carcere, Salvatore RACITI (cl.1984) uno dei soci del “CAPANNONE S.A.S. di ISAIA Francesco & C.” meglio noto come Lido “LE CAPANNINE” (avente sede in viale Kennedy). RACITI è stato trovato in possesso, tra l’altro,delle seguenti armi: – una carabina “PCP mod. BT 65 SB”, calibro 5,5 mm, modificata … Leggi tuttoGDF CATANIA: LIDO LE CAPANNINE, DETENZIONE ABUSIVA DI ARMI, ARRESTATO SALVATORE RACITI

Filcams Cgil di Catania, convegno su “Terziario, appalti e legalità: la crisi che trasforma lavoro e diritti”

“Terziario, appalti e legalità: la crisi che trasforma lavoro e diritti” è il titolo del convegno organizzato dalla Filcams Cgil e dalla Cgil di Catania, che si terrà martedì 14/1 dalle 9,30 nell’Aula Magna di Scienze politiche (via Vittorio Emanuele II 49 Catania).

L’iniziativa verterà su regole, leggi e trasformazione del lavoro da industriale a settore servizi,  con una particolare attenzione sulla difficile questione della reale trasparenza negli appalti.

I lavori saranno coordinati dal giornalista Mario Barresi; dopo i saluti del docente Giuseppe Vecchio, direttore del Dipartimento Scienze politiche e sociali, e l’introduzione del segretario generale della Filcams Cgil di Catania, Davide Foti, interverranno la segretaria provinciale della Filcams Catania, Concetta La Rosa, l’ordinario di Diritto amministrativo Fabrizio Tigano,  il segretario generale della Cgil di Catania, Giacomo Rota, il presidente della Camera di Commercio del Sud Est, Pietro Agen, la segretaria generale della Filcams Cgil Sicilia, Monja Caiolo, il presidente di Confindustria Catania, Antonello Biriaco. Conclude i lavori, la segretaria della Cgil nazionale, Maria Grazia Gabrielli. 

Nel corso del convegno interverranno le associazioni studentesche Koinè, La finestra, UDU.

CATANIA: NASCE #SÌAMOFUTURO!

Movimento studentesco desideroso di una buona amministrazione anche nelle università italiane e siciliane.

Centinaia di ragazzi e ragazze appartenenti ai dipartimenti dell’Ateneo di Catania e provenienti non solo da Catania, ma anche da Messina, Siracusa, Enna, Caltanissetta e Ragusa, hanno partecipato alla presentazione del nuovo movimento giovanile #SÌAMOFUTURO.

Durante l’evento di giorno 11 Dicembre 2019 è stata formalizzata la nascita e la costituzione.

Buonsenso, merito, diritto allo studio, vicinanza al mondo del lavoro, sedi decentrate, università, scuola, territorio e opportunità tra i temi trattati e punti principali del manifesto politico.

Ad accendere la platea è stata Beatrice Pennisi, rappresentante degli studenti del Dipartimento di Giurisprudenza, ricordando che: «i nostri dipartimenti hanno la necessità di essere rappresentati da studenti che hanno come unico obiettivo il miglioramento degli stessi.

Studenti che con passione, capacità e determinazione scendono in campo ogni giorno per risolvere problemi ed essere portavoce della comunità che rappresentano. Noi ci impegneremo sempre per il raggiungimento di questo obiettivo».

Il giudizio di Salvo Giglio, rappresentante degli studenti del Dipartimento di Economia e Impresa, sulle politiche giovanili del passato è stato lapidario e radicale: «La formula universitaria del 3+2 ha fallito – ha detto – oggi le nostre strutture devono essere capaci di formare i giovani da inserire nel mondo del lavoro».

Samuele Cultrera, membro di #SÌAMOFUTURO e studente del dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, propone di affiancare ai due obiettivi fondamentali della formazione e della ricerca con maggiore forza una terza missione. «Una modalità che possa creare un sistema di rete e collaborazione tra la formazione universitaria e l’impresa nei territori, puntando alle Succursali Provinciali Universitarie. Si potrebbe offrire un diverso piano formativo, delle nuove aree di crescita e di sviluppo, un sistema che potrebbe ridare fiato alle Università ma soprattutto al sistema sociale in generale».

A conclusione ha preso la parola Federico Scalisi, coordinatore di #SÌAMOFUTURO e già Senatore Accademico, che ha sottolineato che «trovare così tanti ragazzi è stata veramente un’emozione particolare, perché vuol dire che siamo sulla strada giusta. Siamo coraggiosi e sono pertanto orgoglioso di avere qui ragazzi e ragazze che hanno scelto di metterci la faccia e il cuore per cambiare la propria comunità e il proprio territorio. Qui nessuno ha padri e padroni siamo dei giovani che hanno a cuore il futuro della Sicilia e dei siciliani. Io ci sono e ci sarò e insieme vinceremo tante battaglie».

Città in festa: gli eventi di Natale 2019 e di Capodanno 2020

ShareLa Città in festa. E’ questo lo slogan che accompagnerà Catania nel periodo del Natale e del Capodanno, sino all’Epifania, con il ricco calendario di eventi messo a punto dal Comune insieme a numerosi enti pubblici e privati. Eventi che culmineranno con i superconcerti in piazza Duomo il 30 e il 31 dicembre, con artisti … Leggi tuttoCittà in festa: gli eventi di Natale 2019 e di Capodanno 2020

La Siderat, azienda specializzata nella disinfestazione, alla RHS di Catania

ShareServizio di Monica Colaianni – Oggi il ruolo dell’azienda di disinfestazione all’interno delle imprese che hanno a che fare con gli alimenti è fondamentale. La Siderat è un’azienda che opera in questo campo da oltre vent’anni, ponendosi come obiettivo principale la tutela e la sicurezza dell’igiene ambientale alle aziende.    “La Siderat è un’azienda che … Leggi tuttoLa Siderat, azienda specializzata nella disinfestazione, alla RHS di Catania

Translate »