Castello Ursino ripulito grazie ai militari americani di Sigonella

Castello Ursino ripulito grazie ai militari americani di Sigonella

Di Monica Colaianni – Continua l’attività di ripulitura dei siti archeologici catanesi dei militari  americani di Sigonella che con i loro interventi supportano le amministrazioni locali nel mantenere il decoro del patrimonio artistico etneo ed effettuare diversi interventi scaglionati nel tempo e mirati ad abbellire i siti storici per renderli fruibili ai cittadini, nonché  promuovere il concetto di cittadinanza attiva e consapevole per la tutela ambientale del territorio. La missione di volontariato di ieri mattina ha avuto come scopo la ripulitura del Castello Ursino, simbolo della storia catanese, e la sistemazione di materiale museale per preservarlo dalle intemperie.

Ha impegnarsi nell’attività circa settanta militari americani di Sigonella appartenenti all’Ufficio del Cappellano (RMD), al Gruppo volo VP4 (“Skinny Dragons”), al CNE DET MAST e ai Marines del reparto SP-MAGTF arrivati recentemente a Sigonella, “Portiamo avanti queste attività di volontariato in tutto il mondo – dichiara il comandante dei Marines – e siamo lieti di poterlo fare anche qui in Sicilia, perché anche queste attività sono importanti per istaurare una sinergia con la popolazione che ci ospita”.

Inoltre si sono uniti anche una ventina di giovani del Rotaract ed Interact Catania Ovest ed associazioni universitarie “Altlas” e “Nuovi Studenti che hanno fatto anche da interpreti tra gli americani e i tanti cittadini e turisti che, incuriositi, chiedevano spiegazioni sull’attività che stavano svolgendo.

foto 4 foto 3 foto 2 foto 1

Mentre un gruppo ripuliva il fossato del castello e un altro si focalizzava sulle Terme dell’Indirizzo, sotto un sole cocente, un altro ancora si è prodigato per spostare e mettere in sicurezza diversi pezzi di pesantissimo materiale museale.

“L’attività di Community Relations della base americana di Sigonella – spiega Alberto Lunetta, Responsabile Ufficio Stampa e Pubblica Informazione Stazione Aeronavale della Marina USA di Sigonella (NAS) – è volta a ricambiare l’ospitalità che la Sicilia dà alle forze armate USA fina dal 1959. Questa è la prima volta che effettuiamo un intervento all’interno del Castello Ursino, infatti, negli ultimi tre-quattro anni i militari americani di Sigonella hanno ripulito diversi siti archeologici catenesi in particolare, ma anche in diverse parti della Sicilia.”

“Siamo contenti e onorati – afferma il Cappellano Militare – di poter ricambiare, con queste azioni di volontariato, l’ospitalità mostrata dai siciliani”.

A partecipare all’evento anche il presidente del Rotary Catania Ovest, Avv. Enzo La Rosa che ha lanciato un messaggio alla cittadinanza, vale a dire quello di essere più civili rispettando i beni della nostra città. “I nostri ragazzi, oltre a non sporcare, – sottolinea- si impegnano in queste attività di ripulitura dei nostri siti archeologici che sono un bene della comunità che va conservato e mantenuto al meglio”; Il Presidente Rotary Club “Catania Duomo 150”, Mirella Portaro, alla fine della giornata di volontariato ha consegnato ai militari un gagliardetto del Club.

Presente anche l’assessore D’Agata che ha ringraziato i militari per il grande aiuto che continuano a dare all’amministrazione con queste attività.

foto 9 foto 8 foto 7

Lascia un commento


Translate »