Accademia di Belle Arti, XV Kermesse di Moda Teatrale assegnati i riconoscimenti

Accademia di Belle Arti, XV Kermesse di Moda Teatrale assegnati i riconoscimenti

CATANIA – È tutto pronto per la XV Kermesse di Moda Teatrale organizzata dall’Accademia di Belle Arti di Catania, su iniziativa della cattedra di Storia del Costume diretta dalla professoressa Liliana Nigro, con il sostegno della Maison Du Cochon, Show Business Catania, Gianni Belebung Nino Manuli Disco Express, Agostino Zanti parrucchieri e Nicotra Formazione e la collaborazione degli assistenti Veronica Maugeri, Eliano Pappalardo, Giulia Riga, Stefania Giuffrida e Iolanda Manara.
Tema di quest’edizione: la precaria e difficile condizione umana dei migranti e degli emarginati. Obiettivo dell’evento culturale: combattere al fianco dei più deboli, affinchè si trovi una soluzione dignitosa da permettere ad ogni uomo senza distinzione di razza o religione di non rinunciare alla propria dignità.
Tante le novità di quest’edizione, che come consuetudine si svolgerà nell’elegante cornice di Villa Pantò venerdì 17 giugno, ore 21.00. In occasione della serata di gala è stata invitata Giusi Nicolini, sindaco di Lampedusa e Linosa, per il suo impegno civile e morale.
Tutto il programma della ricca manifestazione sarà annunciato mercoledì 15 giugno, ore 10.00, dai microfoni della sala conferenze del Palazzo della Cultura durante la conferenza stampa, coordinata dalla giornalista Elisa Guccione, e animata da Liliana Nigro, curatrice ed ideatrice della longeva manifestazione, Virgilio Piccari, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Catania, Orazio Licandro, assessore alla Bellezza e ai Saperi condivisi del Comune di Catania, Antonietta Petrosino, Avvocata dei diritti umani e responsabile Amnesty International Gruppo 72 Catania, Antonio Parrinello, fotoreporter, Lucia Sardo, Attrice, e Ubaldo Ferrini, direttore artistico Radio Academy.
All’albo d’oro dei premiati si aggiungono prestigiosi nomi della cultura e dello spettacolo, che si sono distinti per il loro impegno umano e professionale. Per il Teatro e il Cinema sarà premiata Lucia Sardo, che ha dedicato un’opera teatrale, “La nave delle spose”, alla condizione delle donne migranti, tra gli anni trenta e quaranta, dalla Sicilia all’America così come avviene oggi per le tante anime che cercano un futuro attraversando il nostro Mediterraneo. Gilberto Idonea attore di fama internazionale amato dai siciliani sparsi per il mondo, che ha spesso raccontato le storie dei tanti corregionali che cercavano fortuna e speranza in Argentina, negli Usa e in Australia, riceverà il premio, realizzato dagli allievi dell’Accademia di Belle Arti, per la sezione Televisione, Cinema e Teatro. Quest’anno il premio per il giornalismo va al fotoreporter Antonio Parrinello, il quale insieme allo staff della Reteurs, agenzia di stampa internazionale, ha fotografato il fenomeno dell’immigrazione e lo sbarco dei clandestini al porto di Catania vincendo il premio Pulitzer, la più prestigiosa onorificenza per il giornalismo. Ubaldo Ferrini, voce storica delle notti anni ottanta e direttore artistico di Radio Academy, sarà premiato per la sezione Radio e Comunicazione in quanto simbolo e padre artistico di una generazione di dj che hanno rivoluzionato nel corso degli anni il modo di vivere e fare radio. Per la sezione solidarietà e pari opportunità riceverà il premio Antonietta Petrosino, avvocata dei diritti umani e responsabile del Gruppo 72 Amnesty International di Catania, per aver sostenuto la condizione delle donne migranti violentate e calpestate nella loro dignità umana e sessuale. Il cantautore catanese Maurizio Chi, descritto dall’autorevole rivista musicale Rockol come il miglior artista che a Sanremo 2015 ha presentato il brano “Malintenti” giudicato come il più bello tra i 300 in gara per aver raccontato l’amore tra due uomini senza pregiudizi e preconcetti, si aggiudicherà il riconoscimento per la sezione musica.
Sarà presente, durante la conferenza di presentazione, anche la scuola primaria “Mary Poppins” e il centro diurno per minori “Primavera” di Librino, rispettivamente diretti da Anna Pennisi e Simone Calogero insieme ad una folta rappresentanza di bambini.

Lascia un commento


Translate »