GRANDE ATTESA  PER IL CONCERTO DI SARAH JANE MORRIS  VENERDI’ 9 SETTEMBRE AL CORTILE PLATAMONE UN EVENTO DI “CLASS CLUB SOLO MUSICA DI GRAN CLASSE”

GRANDE ATTESA PER IL CONCERTO DI SARAH JANE MORRIS VENERDI’ 9 SETTEMBRE AL CORTILE PLATAMONE UN EVENTO DI “CLASS CLUB SOLO MUSICA DI GRAN CLASSE”

Ormai manca poco per il tanto atteso concerto di Sarah Jane Morris, il quinto della rassegna estiva di “Class Club solo musica di Gran Classe”, che vede l’organizzazione e la direzione artistica di GIUSEPPE COSTANTINO LENTINI per Inside Eventi, che si terrà venerdì 9 settembre alle ore 21.00 al CORTILE PLATAMONE/palazzo della Cultura Via Vittorio Emanuele II (Entrata da via Landolina, 5) Catania.

Un evento, anche questo, che rientra nel programma dell’”Estate in città” ideata e promossa dal Comune di Catania.  

<<Sarah Jane Morris è un’artista straordinaria – dichiara l’organizzatore e direttore artistico GIUSEPPE COSTANTINO LENTINI – e molto amata dal pubblico italiano. Quando l’ho contattata per proporle di fare un concerto qui a Catania per la rassegna di “Class Club”, ne è stata entusiasta anche perché lei ama molto l’Italia. Sicuramente anche questo concerto, come tutti quelli ai quali abbiamo assistito durante la stagione estiva, riscuoterà un grande successo. Dopo questa rassegna estiva, che si concluderà con l’esibizione di un altro grande gruppo l’HJO Jazz orchestra, partiremo con quella invernale e anche in questa rassegna ci saranno nomi di alto livello, ma non voglio dirvi altro… sarà una sorpresa. Intanto venerdì 9 godiamoci insieme il concerto di Sara Jane Morris>>. 

La cantante inglese, che ha eletto l’Italia come sua seconda patria, è una delle più raffinate e meno formali cantanti degli ultimi anni, sempre in bilico tra ossequio alla tradizione e desiderio di esplorare nuovi territori musicali, celebra il concetto di libertà usando il linguaggio che le è più congeniale, quello della musica, accostando ritmi jazz, rock e africani. Una voce che sa provocare brividi di passione e di piacere: si innalza e discende, sensuale e sofisticata, graffiante e raffinata: questa voce è più che uno stile, è una forza della natura. Che canti canzoni romantiche, standard soul o fumosi blues, il messaggio dell’artista rimane costante: una passione umana trasmessa da una voce che lascia stupefatti.

<<Ho sempre amato l’Italia – dice la cantante – ed ho spesso avuto modo di cantare insieme ad artisti italiani come Riccardo Cocciante al Festival di Sanremo del ’91, a Sanremo 2012 insieme a Noemi ci siamo esibite con il brano “To Feel in Love”, la versione inglese di “Amarsi un po’” di Lucio Battisti; c’è un qualcosa di particolare che mi lega all’Italia e sono contenta di esibirmi in Sicilia, a Catania, anche perché ritengo che i Siciliani siano in un certo senso unici per la loro ospitalità e per il loro calore. Ogni concerto è sempre diverso e unico nel suo genere soprattutto per quello che il pubblico riesce a darti e a trasmetterti e per quello che noi riusciamo a trasmettergli e alle sensazioni che riusciamo a fargli provare. La musica non solo va ascoltata ma in un certo senso va anche “vissuta”>>.

Sarah Jane Morris è una cantante e autrice britannica di musica jazz, rock e R&B. È diventata famosa per la sua partecipazione all’album omonimo dei Communards, nel quale duetta con Jimmy Somerville nel brano Don’t Leave Me This Way. Ha registrato come solista alcuni album, che hanno ottenuto successo soprattutto in Italia e in Grecia. Nel 1991 ha collaborato all’opera rock The Fall of the House of Usher di Peter Hammill (musica) e Judge Smith (libretto), in cui interpretava la parte del coro.

Sempre nel 1991, ha partecipato al Festival di Sanremo, dove ha cantato in coppia con Riccardo Cocciante Se stiamo insieme, brano vincitore di quell’edizione, dopo aver affiancato, nell’edizione 1990, Riccardo Fogli con il brano Ma quale amore. È tornata al Festival nel 2006, per cantare con Simona Bencini il brano Tempesta, nella serata dedicata ai duetti. Nel 2004 canta in duo con l’interprete iraniana Mahsa Vahdat (Teheran, 1971).

Sarah Jane Morris collabora al progetto della musicista inglese Annie Whitehead Soupsongs: the Songs of Robert Wyatt, reinterpretazione in chiave jazz delle canzoni di Robert Wyatt. Ai concerti italiani di Soupsongs ha partecipato anche la cantautrice Cristina Donà. Ritorna nel 2010 con un nuovo progetto realizzato insieme a musicisti del calibro di Martyn Barker, Dominic Miller, Henry Thomas, Tony Remy, Alastair Gavin e Ralph Carney, che porta a un nuovo album intitolato “Where it hurts”, da cui un fortunato tour.

Questo lavoro, all’insegna del Jazz e del Blues, mette in risalto i colori particolari della sua voce. Il 25 ottobre 2011 esce Cello Songs, un album raffinato in cui la Morris canta in mezzo a un’orchestra di soli violoncelli. Il 16 febbraio 2012 ha partecipato al Festival di Sanremo 2012 nella serata dei duetti internazionali al fianco di Noemi in To Feel in Love, versione inglese di Amarsi un po’ di Lucio Battisti.

Tra il 2012 e il 2013 si svolge il Cello Songs Tour che vede la presenza di Noemi in alcune tappe svoltesi in Gran Bretagna; nel 2013 si svolge il RossoLive tour di Noemi a cui Sarah Jane Morris prende parte.

 

È possibile acquistare i biglietti nei punti vendita e nei circuiti BoxOffice

Ufficio stampa: Dott.ssa Monica Colaianni: info 338.7474775 – 393.7475745

Organizzazione / Direzione Artistica: Giuseppe Costantino Lentini: 370.3075249

Lascia un commento


Translate »