“NICOLA SPEDALIERI PEOPLE” Per il Liceo, oltre il Liceo. Sabato 22 aprile la “festa” per il rilancio del Liceo Classico

Un gruppo nato virtuale ma diventato, quasi subito, reale. In poco più di tre mesi, migliaia di ex studenti del liceo classico Nicola Spedalieri hanno dato vita a un movimento di persone, pensieri e professionalità che, si sono riscoperti comunità e hanno deciso di mettersi a disposizione delle nuove generazioni “spedalierote” e della scuola tutta, per sostenerla, anche economicamente, nel difficile momento storico che l’istituzione liceo classico sta attraversando.

Il gruppo “Nicola Spedalieri People” (NSP) nasce dalla forza creativa di risorse umane e professionali che, con le proprie capacità, idee e competenze hanno deciso di dar vita ad una realtà animata dall’ambizione  di influenzare positivamente un percorso di sviluppo e crescita per la nostra città.

Il primo obiettivo del gruppo è quello di “regalare” allo storico Liceo Spedalieri strumenti e sussidi utili a fini didattici per rendere sempre più interessante e formativa l’esperienza scolastica, su richiesta degli stessi ragazzi. L’idea è quella di realizzare una sorta di ponte generazionale tra gli ex studenti “di oggi” e gli ex studenti “di domani”, per una collaborazione costante e rivolta al presente e al futuro.

L’obiettivo, ambizioso, è quello di dar vita a nuovi progetti che possano coinvolgere persone e professionisti provenienti anche da altri percorsi scolastici, ma con obiettivi comuni ai NSP.

Sabato il primo, grande, traguardo dei NSP: attraversare il primo ponte insieme raccogliendo fondi per il “regalo” per gli attuali studenti del Liceo. L’evento vivrà di due momenti: uno “scolastico” e pomeridiano, per riaccendere i riflettori sulla generazione ’85-’95, fra immagini d’epoca e rivisitazioni in chiave moderna e “spedalierota” di opere d’arte, manifesti cinematografi e personaggi storici.

Dalle 21 ci si sposterà presso Zo – Centro Culture Contemporanee (CT), dove “Il Festone” darà modo di divertirsi al ritmo della musica anni ‘80-’90, con numerose sorprese che faranno tornare indietro di qualche anno anche chi non abbia frequentato il Liceo Spedalieri.

L’ingresso alla festa, lo speda-dinner, la vendita dei gadget e le sottoscrizioni libere saranno destinati al conseguimento dell’obiettivo e l’apporto di chiunque potrà fare la differenza.