Prendono il via i corsi di “sopravvivenza Bushcraft” organizzati dalla scuola “La Fenice”

Prendono il via i corsi di “sopravvivenza Bushcraft” organizzati dalla scuola “La Fenice”

Di Monica Colaianni – Prendono il via i corsi di sopravvivenza Bushcraft, organizzati dalla scuola “La Fenice”. “Tali corsi -ci spiega Salvo Orlando responsabile del corso – sono orientati allo sviluppo di una condizione psico-fisica utile per permettere a chiunque di vivere al di sopra delle possibilità
concesse da ambienti e circostanze difficili o meno”.

“Durante i corsi continua – il partecipante si mette in discussione sia
fisicamente che psicologicamente producendo cosi effetti salutari in quanto terapia d’urto. Viene datala possibilità di imparare a praticare le abilità e le tecniche per sopravvivere, come prendere dalla natura tutto ciò che è possibile e usarlo al meglio, come orientarsi, come mantenersi in buona salute. Cambiare occasionalmente azioni e ambiente per tuffarsi nell’avventura, nello “scomodo” o nel folle, produce effetti positivi e duraturi sull’equilibrio delle persone e sulla loro capacità di adattamento allo stress negativo che la vita quotidiana riesce sempre a riservarci”. “Partecipare ai nostri corsi di sopravvivenza è divertente e gratificante per tutti coloro che ne prendono parte, sviluppa destrezza e abilità, rafforza l’autostima e l’indipendenza e nel contempo promuove il lavoro di squadra o individuale e sviluppa capacità di comunicazione”.

Oltre a questo corso ce ne sono altri in programma?

“Fino ad oggi abbiamo svolto numerosi eventi, davvero interessanti con grande partecipazione, molti dei quali in futuro saranno di grande importanza come ad esempio il reality “Man Vs Woman ” che si svolgerà a luglio o “Superstiti” a maggio, oltre ad aver raggiunto il primo vero traguardo di questa magnifica esperienza…l’uscita del primo manuale dedicato a questa attività previsto per la fine di Marzo dal titolo “THE BUSHCRAFT AND THE TRAPPER” , da me personalmente scritto e strutturato in modo da poter aggiungere in futuro argomenti a
riguardo. Spero che il futuro riservi ancora tante belle esperienze e soddisfazioni e che possa essere utile a chi ha deciso o deciderà di seguire le nostre avventura”.

In cosa consiste questo corso di sopravvivenza?

“Per comprendere cos’è un corso di sopravvivenza -spiega Salvo Orlando – bisogna prima darne una definizione. La sopravvivenza è “l’arte di rimanere vivi”. Arte perché non è una scienza esatta, ma piuttosto un insieme di tecniche, regole e metodologie di intervento in continuo adattamento alla situazione che si presenta. Immaginiamo una situazione di emergenza come una tela bianca su cui dipingere, dove il pittore è l’Uomo e i colori sono le tecniche di sopravvivenza; per ottenere un bel quadro il pittore deve avere ben in mente cosa fare con i colori a disposizione e usarli nel modo più opportuno. Ma ovviamente le situazioni che si possono presentare non sono mai uguali. Per questo motivo i corsi svolti dalla nostra scuola, oltre a far
comprendere e imparare le tecniche di sopravvivenza, insegnano come usarle al meglio. L’uomo primitivo non aveva nulla se non la sua intelligenza e la volontà di sopravvivere e l’esperienza millenaria lo ha poi
portato alla conoscenza di tecniche collaudate. La chiave di successo di questo processo evolutivo era ed è la capacità di adattarsi all’ambiente”.

 

Lascia un commento


Translate »